Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Palermo

Luci e ombre del servizio metropolitano sul passante 
«L'infrastruttura c'è, mancano i mezzi per sfruttarla»

Parla l'ingegnere trasportista Roberto Di Maria, che ha realizzato uno studio approfondito su come migliorarlo. Il fatto che sia quasi del tutto pronto «è già una mezza rivoluzione ma occorre anche ottimizzare i tempi di percorrenza e aumentare le corse»

Stefania Brusca

Foto di: Antonio Mercuriio

Foto di: Antonio Mercuriio

Una città moderna che punta forte sul turismo non può prescindere da una mobilità integrata efficiente, che colleghi la città in tutte le sue parti. Questa valutazione sarebbe pressoché banale se non fosse che ancora a Palermo, su questo fronte, c'è ancora strada da fare. In particolare questo riguarda il servizio metropolitano sul passante ferroviario che, sebbene rappresenti «una mezza rivoluzione» ancora deve essere messo a punto. Lo hanno sottolineato gli esperti di Palermo in progress in uno studio pubblicato qualche giorno fa. Della vicenda si è occupato in particolare Roberto Di Maria, ingegnere trasportista, con alle spalle un dottorato di ricerca in Infrastrutture e una passione per lo studio del sistema della metropolitana automatica leggera. «Mi occupo da più di 30 anni di infrastrutture viarie - spiega Di Maria - e in particolare ho studiato il sistema metropolitano di Palermo già ai tempi della laurea. Il passante ferroviario è un sistema veloce come non c'erano stati mai, con 18 stazioni a servire la città, ed è già un'ottima cosa, mancano solo cinque chilometri». 

Abbonati a MeridioNews per continuare a leggere l'articolo

È gratis per i primi 30 giorni

Un piccolo sostegno a fronte di un grande lavoro: per leggere il giornale dal tuo smartphone, dopo 3 contenuti gratuiti ogni mese, ti chiediamo un contributo. In cambio non vedrai pubblicità invasiva e potrai scoprire tutti i nostri approfondimenti esclusivi.

Scopri di più

Flashnews

Tutte le Flash

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si è votato in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Il percorso di avvicinamento e il nuovo volto delle amministrazioni. Speciali amministrative 2018

Elezioni Politiche 2018

Il 4 marzo si vota per il rinnovo di Camera e Senato. In Sicilia possibile testa a testa tra centrodestra e M5s

Elezioni regionali 2017

Un gioco di incastri traballante: senza alleanze e candidature certe, a due mesi dal voto. La possibilità è che la campagna elettorale abbia gli stessi protagonisti di cinque anni fa: Giancarlo Cancelleri (M5s), unico candidato certo; l'uscente Rosario Crocetta, Nello Musumeci e forse anche Claudio ...

Elezioni comunali 2017 in Sicilia

Si vota l'11 giugno 2017 in 132 Comuni in tutta l'Isola, che dovranno eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Tra le sfide più importanti Palermo e Trapani. Nel Messinese occhi puntati su Cesarò e Lipari, nell'Agrigentino su Sciacca, nel Catanese su Paternò e ...

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×