Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Palermo

Ferragosto, una settimana da record con 200 mila arrivi
Farruggio: «Positivo ma non come con lo scorso anno»

Stime confermate dai numeri fatti registrare dall’aeroporto Falcone Borsellino dove, dal 12 al 19 agosto, transiteranno circa il 3% in più di viaggiatori rispetto al 2018. E il 16 agosto sarà la giornata top con quasi 30 mila viaggiatori e 202 voli in entrata e uscita

Antonio Mercurio

Foto di: Terradamare

Foto di: Terradamare

Anche questa estate il Palermo si conferma meta ambita per i turisti, seppur senza bissare i successi dello scorso anno grazie alla spinta di eventi come Capitale della Cultura e Manifesta. Stime confermate dai numeri fatti registrare dall’aeroporto Falcone Borsellino dove, dal 12 al 19 agosto, viaggeranno 201.665 passeggeri, circa il 3 per cento in più (+ 5.840 in valore assoluto) rispetto al 2018. I voli complessivi, inoltre, saranno 1.440, più 3,15 per cento rispetto allo stesso periodo. E se venerdì 9 agosto sono stati superati 29 mila passeggeri in transito, il 16 agosto, secondo le proiezioni dell’ufficio statistiche della Gesap, per la società di gestione dell’aeroporto di Palermo sarà la giornata top con quasi 30 mila viaggiatori e 202 voli in entrata e uscita.

«Luglio e agosto stanno mantenendo livelli di traffico passeggeri e voli molto intensi - conferma Giovanni Scalia, amministratore delegato di Gesap - Notiamo pure che le percentuali di viaggiatori e dei voli crescono con lo stesso ritmo, questo significa che gli aerei viaggiano con un load factor (indice di riempimento) molto alto. Dalle statistiche emerge pure il crescente interesse per il territorio da parte dei turisti, visto che due terzi dei passeggeri in entrata sono internazionali. Da notare anche che, oltre alla giornata topica del venerdì, il lunedì comincia ad essere un giorno molto trafficato - conclude Scalia - a dimostrazione che i viaggiatori pianificano partenze intelligenti e maggiore permanenza nei luoghi di arrivo».

Un trend positivo che continua dal mese di luglio, quando il traffico ha toccato la vetta di 775.303 passeggeri, con un più 7,51 per cento rispetto a luglio 2018 (721.156). E così anche i movimenti, che sono stati 5.506 (+7,41 per cento). In media, luglio è stato un mese con 25mila viaggiatori al giorno. Anche i voli internazionali sono decisamente aumentati: +17,16 per cento (7.592 contro 6.480 del 2018). Le rotte nazionali che segnano importanti aumenti sono: Malpensa, Napoli, Genova, Verona. Tra le rotte internazionali primeggiano Colonia, Bucarest, Monaco, Parigi Orly, Madrid, Mosca.

Non sempre, però, numeri così robusti si traducono in altrettante presenze nelle strutture ricettive. Come conferma il presidente provinciale di Federalberghi, Nicola Farruggio, per il quale questa stagione appare «un po’ più lenta rispetto alle previsioni iniziali». Al momento non è possibile fare previsioni tuttavia, le destinazioni principali, malgrado siamo ormai sotto Ferragosto, hanno ancora diverse camere disponibili. «Globalmente c’è un trend positivo però, forse, potevamo aspettarci qualcosa in più - ribadisce il numero uno di Federalberghi - Il bilancio consultivo lo faremo a fine mese». A influire sull’andamento delle prenotazioni, forse, il mutato clima geopolitico: se l’Isola rimane la meta del Mediterraneo più ambita da parte degli italiani, è ripreso il flusso verso i paesi del Nord Africa.

In Sicilia, le destinazioni più gettonate rimangono sempre le isole minori e le località che si affacciano sul mare: dalla costa nel Trapanese, a Cefalù e Taormina. E le città? «Ormai i turisti scelgono Palermo che attrae per il suo patrimonio artistico-culturale. Sicuramente lo scorso anno, iniziative come Capitale della Cultura e Manifesta hanno giocato a nostro favore ma, al netto degli eventi, il turismo deve puntare sempre più a questa tipologia di turismo. Questa è la vera scommessa del futuro - conclude - con le città non più spopolate in estate ma piene di turisti». 

Flashnews

Tutte le Flash

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si è votato in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Il percorso di avvicinamento e il nuovo volto delle amministrazioni. Speciali amministrative 2018

Elezioni Politiche 2018

Il 4 marzo si vota per il rinnovo di Camera e Senato. In Sicilia possibile testa a testa tra centrodestra e M5s

Elezioni regionali 2017

Un gioco di incastri traballante: senza alleanze e candidature certe, a due mesi dal voto. La possibilità è che la campagna elettorale abbia gli stessi protagonisti di cinque anni fa: Giancarlo Cancelleri (M5s), unico candidato certo; l'uscente Rosario Crocetta, Nello Musumeci e forse anche Claudio ...

Elezioni comunali 2017 in Sicilia

Si vota l'11 giugno 2017 in 132 Comuni in tutta l'Isola, che dovranno eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Tra le sfide più importanti Palermo e Trapani. Nel Messinese occhi puntati su Cesarò e Lipari, nell'Agrigentino su Sciacca, nel Catanese su Paternò e ...

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews