Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Palermo

Via Roma a doppio senso, oggi è il primo giorno
«Niente traffico ma occhio ai weekend senza Ztl»

Mobilita Palermo ha monitorato la situazione notando anche una riduzione della velocità delle auto. Unico neo: «In direzione della via Cavour in tanti camminano sul lato sinistro della carreggiata pensando che esista ancora la corsia preferenziale»

Stefania Brusca

Foto di: Mobilita Palerno

Foto di: Mobilita Palerno

Parte oggi il doppio senso di marcia in via Roma, che rientra nel progetto complessivo della giunta sulle pedonalizzazioni nel centro storico. Con l'avvio del provvedimento, slittato di una settimana, inizia anche una fase di monitoraggio costante della situazione e già martedì prossimo è fissato un incontro presieduto dall'assessore alla Mobilità Giusto Catania per fare un primo bilancio della situazione. Oltre agli esperti del Comune e i vigili urbani, anche Mobilita Palermo continua a seguire con attenzione puntuale l'evolversi della vicenda. 

Siamo ad agosto e non è un caso che la sperimentazione sia partita adesso, anche per correggere il tiro in corsa. «Il traffico prevalentemente è scorrevole questa mattina, una cosa ampiamente prevedibile. Anche se andrà monitorata la situazione nei weekend senza Ztl - spiega Antony Passalaqua, vicepresidente di Mobilita Palermo - in quei giorni prevediamo incolonnamenti che del resto erano già presenti nei weekend precedenti, in particolare al termine delle partite». Il fatto che prima fosse a senso unico, secondo Passalacqua, non dovrebbe influire invece sugli eventuali code in via Roma: «Le auto adesso hanno lo stesso spazio di prima, dato che sono state abrogate le corsie preferenziali. Inoltre ho notato anche che la velocità delle vetture sembra essere diminuita, un deterrente utile per evitare incidenti soprattutto all'altezza di incroci pericolosi come quello di piazza San Domenico e Discesa dei Giudici dove invece i veicoli passavano a velocità molto sostenuta». L'unico neo al momento, anche questo figlio dell'abitudine è il fatto che «in direzione della via Cavour sono ancora in tanti che camminano sul lato sinistro della carreggiata, a ridosso della doppia striscia bianca, pensando che esista ancora la corsia preferenziale», precisa Passalacqua.

Mobilita ricorda che in generale tutto il provvedimento «va visto come temporaneo: con l'inizio dei lavori per il tram, circa tra un anno o poco più, si dovrà cambiare qualche cosa visto che i cantieri impegneranno il lato centrale di via Roma. E mi auguro che contemporaneamente partano i lavori per il nuovo parcheggio multipiano previsto nell'area dell'ufficio anagrafe come sta succedendo alle spalle del Di Cristina dove è già stato realizzato un piano dell'area di sosta». 

Nel complesso dei provvedimenti promossi dal Comune per il centro storico, secondo Mobilita ci sono delle cose di affinare e a cui rimediare, come l'assenza a piazza Giulio Cesare della cartellonistica che indichi i posteggi, custoditi e a pagamento, presenti al fianco della stazione centrale, ovvero in piazza Cairoli e piazzetta Cubani: «Molti non sanno nemmeno della loro esistenza. Sì, i parcheggi servono ma bisognerebbe sfruttare intanto le aree che esistono già. In più ci sono dei tratti del manto stradale che lasciano a desiderare. L'auspicio per le aree pedonali è invece che vengano potenziati gli arredi urbani. Inoltre andrebbero aumentati il numero di telecamere presenti e i controlli visto che in alcune zone delle aree inibite al traffico la sera sono presenti auto parcheggiate. Succede ad esempio in piazza Bologni, piazza Sant'Anna e a piazza Rivoluzione per quanto riguarda i motori. Tutto nella più totale indifferenza».  

Flashnews

Tutte le Flash

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si è votato in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Il percorso di avvicinamento e il nuovo volto delle amministrazioni. Speciali amministrative 2018

Elezioni Politiche 2018

Il 4 marzo si vota per il rinnovo di Camera e Senato. In Sicilia possibile testa a testa tra centrodestra e M5s

Elezioni regionali 2017

Un gioco di incastri traballante: senza alleanze e candidature certe, a due mesi dal voto. La possibilità è che la campagna elettorale abbia gli stessi protagonisti di cinque anni fa: Giancarlo Cancelleri (M5s), unico candidato certo; l'uscente Rosario Crocetta, Nello Musumeci e forse anche Claudio ...

Elezioni comunali 2017 in Sicilia

Si vota l'11 giugno 2017 in 132 Comuni in tutta l'Isola, che dovranno eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Tra le sfide più importanti Palermo e Trapani. Nel Messinese occhi puntati su Cesarò e Lipari, nell'Agrigentino su Sciacca, nel Catanese su Paternò e ...

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere su smartphone e tablet le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews