Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Palermo

Pedonalizzazioni, le tappe della rivoluzione soft
Incontro sul tram: «Tre nuove linee entro il 2024»

Arriva la conferma: si parte da venerdì col doppio senso di marcia in via Roma poi via via entreranno in vigore gli altri provvedimenti. E il mese di agosto non è stato scelto a caso. Catania: «Un provvedimento storico. Grazie a chi sta collaborando»

Stefania Brusca

Foto di: Facebook

Foto di: Facebook

La rivoluzione non aspetta. Al massimo slitta di una settimana. È tutto confermato, da venerdì 9 agosto via libera al doppio senso di circolazione di via Roma. Dopo la falsa partenza del 1 agosto, pare per cavilli burocratici, adesso è lo stesso assessore comunale alla Mobilità Giusto Catania a mettere nero su bianco l'inizio della sperimentazione che porterà la città dritta verso il terzo step delle pedonalizzazioni nel centro storico. Un sogno che stava nel cassetto dell'assessore nemmeno da troppo tempo. Dopo venerdì si continua: lunedì sarà attuata l’inversione del senso di marcia su Corso Vittorio Emanuele e via Calderai; martedì via Maqueda diventerà completamente pedonale dalle 10. 

«Un provvedimento storico - scrive Catania sulla sua pagina Facebook - Grazie a tutte le persone (dipendenti comunali, polizia municipale, Coime, Amat, Rap, Amg) che, in pieno agosto, stanno collaborando per realizzare questo passaggio storico per #Palermo. Ho già convocato una riunione per martedì al fine di analizzare i primi effetti e poi, dopo venti o trenta giorni di monitoraggio, faremo le prime valutazioni». Un provvedimento che parte ad agosto perché la rivoluzione sia soft, a basso impatto, con meno auto in circolazione e più possibilità di correggere il tiro strada facendo, come si legge tra le righe del post di Catania. 

Ma questa non è l'unica novità per quanto riguarda la mobilità in città. Oggi, oltre alla riunione del tavolo per mettere a punto gli ultimi dettagli tecnici in tema pedonalizzazioni, c'è stato anche un incontro tra lo stesso Catania e i sindacati Fiom e Fillea della Cgil sull'appalto per le tre nuove linee del tram. I rappresentanti degli edili e dei metalmeccanici hanno chiesto il rispetto dei tempi per evitare che la città ripiombi nel circolo vizioso dei cantieri infiniti. Durante l'incontro qualche risposta è arrivata. 

Secondo quanto riferiscono i sindacati entro settembre i progetti delle tre nuove linee saranno inviati alla commissione nazionale Lavori pubblici per il via alle procedure. Anche il Comune definirà nel frattempo i passaggi burocratici e il percorso dovrebbe concludersi nei primi mesi del 2020, per partire subito dopo con i bandi di gara. Nel 2021 è previsto l'inizio dei lavori. La realizzazione delle tre linee dovrebbe concludersi entro il 2024. Infine il 20 settembre sarà pubblicato il nuovo bando di gara per la manutenzione delle attuali linee del Tram in funzione, gestite da Eds per gli impianti e la logistica e da Bombardier per la manutenzione delle carrozze. «L'impatto occupazionale che si prevede è notevole – spiegano – Alle prime due linee del Tram hanno lavorato più di mille tra edili, metalmeccanici e fornitori. Il rispetto dei tempi è fondamentale: seguiremo passo passo l'iter dei lavori. Si tratta di un'opera fondamentale per la mobilità cittadina, la cui realizzazione garantirà occupazione nell'immediato a tanti disoccupati e nel futuro ai manutentori delle linee».

Flashnews

Tutte le Flash

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si è votato in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Il percorso di avvicinamento e il nuovo volto delle amministrazioni. Speciali amministrative 2018

Elezioni Politiche 2018

Il 4 marzo si vota per il rinnovo di Camera e Senato. In Sicilia possibile testa a testa tra centrodestra e M5s

Elezioni regionali 2017

Un gioco di incastri traballante: senza alleanze e candidature certe, a due mesi dal voto. La possibilità è che la campagna elettorale abbia gli stessi protagonisti di cinque anni fa: Giancarlo Cancelleri (M5s), unico candidato certo; l'uscente Rosario Crocetta, Nello Musumeci e forse anche Claudio ...

Elezioni comunali 2017 in Sicilia

Si vota l'11 giugno 2017 in 132 Comuni in tutta l'Isola, che dovranno eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Tra le sfide più importanti Palermo e Trapani. Nel Messinese occhi puntati su Cesarò e Lipari, nell'Agrigentino su Sciacca, nel Catanese su Paternò e ...

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere su smartphone e tablet le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews