Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Palermo

Palermo, Pergolizzi ha una sola missione
«Idee chiare, dobbiamo vincere il campionato»

Il tecnico palermitano, campione d'Italia nel 2009 alla guida della Primavera rosanero, è stato presentato questo pomeriggio al San Lorenzo Mercato assieme al ds Renzo Castagnini: «Non mi sento professionalmente in D - ha confessato il dirigente - faremo una squadra competitiva»

Antonio La Rosa

Foto di: Antonio La Rosa

Foto di: Antonio La Rosa

A distanza di dieci anni dalla conquista dello scudetto Primavera, Rosario Pergolizzi torna a Palermo con una nuova missione: vincere il campionato di serie D alla guida della prima squadra e dare slancio al nuovo corso rosanero. Sono stati proprio i rappresentanti del sodalizio che lo scorso 24 luglio ha rilevato il titolo sportivo a inviare l’input al cinquantenne tecnico palermitano. Segnale ricevuto: «Me lo hanno detto in varie lingue, Di Piazza (il vicepresidente, ndr) con l’accento americano, Mirri in palermitano: si deve vincere – ha sottolineato in dialetto il neo-allenatore del Palermo nel corso della presentazione odierna al San Lorenzo Mercato – sono onorato di essere qui e mi auguro di essere all’altezza di tutti: della città, dei tifosi, e del compito che mi hanno affidato. Perché ho deciso di sposare questo progetto? Per le persone che compongono la società, formata da professionisti seri e molto attaccati alla città e ai colori rosanero. La presenza di questi profili mi dà un ulteriore stimolo per fare bene. Il mio compito è quello di scendere la mattina sapendo di dovere dare tutto e andare a letto la sera con la coscienza a posto consapevole di avere fatto il massimo».


Pergolizzi, che domani farà un sopralluogo a Petralia Sottana sede del ritiro precampionato dal 12 al 23 agosto, ha le idee chiare in merito alle dinamiche relative al processo di costruzione della squadra: «Il modulo sarà il 4-3-1-2, per sfruttare i due attaccanti, e arriveranno giocatori funzionali a questo sistema di gioco. Non conta la provenienza, a proposito dei nuovi acquisti. Non verrà un palermitano in quanto palermitano. L’importante, a prescindere dalla città o regione di origine, è che i giocatori siano pronti a dare tutto per la maglia che indossano e a seguire determinate regole dimostrando di essere dei professionisti. Concetto valido per quelli che a 37 o 38 anni dovranno dare l’esempio e per i diversi giovani che avremo in organico. In ogni caso, il nostro compito è quello di giocare a calcio e, in tal senso, conterà molto la capacità di lettura e di adattamento alle varie situazioni». Abilità che ha scandito il percorso di crescita dello stesso Pergolizzi: «Anche io sono cambiato rispetto a dieci anni fa e, pur essendo sempre la stessa persona, adesso sono meno istintivo. La collaborazione con i dirigenti – ha aggiunto il tecnico reduce da una stagione sulla panchina dell’Under 17 dell’Empoli - sarà molto importante ma l’aspetto tecnico, e cioè la scelta del modulo e dei giocatori, è di competenza dell’allenatore».


Ognuno dovrà agire in base al proprio ruolo, dunque. Schema operativo che sottoscrive il direttore sportivo Renzo Castagnini: «Io sono una persona che ascolta e disponibile al confronto ma, nel mio ambito di competenze, le decisioni poi sarò io a prenderle – ha spiegato il ds presentato assieme al tecnico Pergolizzi – Nuovi acquisti? Per Ricciardo (attaccante di 32 anni tra i protagonisti della promozione in C del Cesena, ndr) siamo molto avanti ma non è ancora fatta e con Sagramola (ad rosanero con il quale Castagnini ha lavorato a Vicenza e a Brescia, ndr) siamo d’accordo sul fatto che le cose prima vanno fatte e poi dette».


Come sarà il nuovo Palermo? Il neo-ds rosanero indica le linee guida: «E’ sicuro che chi si propone non deve venire qui a svernare ma con la consapevolezza di dovere sputare sangue. Se avremo tutti questa mentalità certamente riusciremo a vincere. Il gruppo sarà un mix di giocatori esperti e diversi Under in linea con le norme che lo impongono. Io sarò qui giorno e notte, lavorerò dalla mattina alla sera per cercare in pochi giorni di allestire la rosa e costruire contestualmente una squadra competitiva». Compito arduo ma meno complicato se, alla base, ci sono passione e voglia di lasciare il segno: «Con Sagramola, che conosco da tempo, non c’è stata neanche trattativa. Sono nella quinta città d’Italia e, onestamente, non mi sento in D professionalmente. Sono rimasto folgorato dall’entusiasmo di questa compagine societaria e scioccato anche per il numero di chiamate che in questi giorni ho ricevuto dagli addetti ai lavori a dimostrazione della considerazione, a prescindere dalla categoria, di cui gode sempre il Palermo».

Flashnews

Tutte le Flash

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si è votato in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Il percorso di avvicinamento e il nuovo volto delle amministrazioni. Speciali amministrative 2018

Elezioni Politiche 2018

Il 4 marzo si vota per il rinnovo di Camera e Senato. In Sicilia possibile testa a testa tra centrodestra e M5s

Elezioni regionali 2017

Un gioco di incastri traballante: senza alleanze e candidature certe, a due mesi dal voto. La possibilità è che la campagna elettorale abbia gli stessi protagonisti di cinque anni fa: Giancarlo Cancelleri (M5s), unico candidato certo; l'uscente Rosario Crocetta, Nello Musumeci e forse anche Claudio ...

Elezioni comunali 2017 in Sicilia

Si vota l'11 giugno 2017 in 132 Comuni in tutta l'Isola, che dovranno eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Tra le sfide più importanti Palermo e Trapani. Nel Messinese occhi puntati su Cesarò e Lipari, nell'Agrigentino su Sciacca, nel Catanese su Paternò e ...

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere su smartphone e tablet le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews