Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Palermo

Palermo, altra sconfitta per Arkus Network
Anche il Tar dice no all’iscrizione in serie B

L’ormai vecchia proprietà perde l’ennesima battaglia. La giustizia ordinaria si pone in linea con gli organi di giustizia sportiva. Per il club resta l’esclusione dalla serie B, mentre la sentenza conferma la dichiarazione di svincolo degli ormai ex calciatori rosanero

Luca Di Noto

Foto di: Luca Di Noto

Foto di: Luca Di Noto

Ennesima sconfitta per Arkus Network. Nella giornata odierna, infatti, il Tar ha dato l’ennesimo no all’ormai vecchia proprietà del Palermo sul ricorso presentato contro l’esclusione dalla serie B. Il Tribunale Amministrativo ha così confermato i provvedimenti con i quali gli organi di giustizia sportiva non hanno concesso al club rosanero la partecipazione al campionato di serie B per la stagione 2019/20. Come si legge sull’Ansa, «risulta non contestato dagli atti di causa che la società ricorrente non ha rispettato il termine perentorio stabilito per l'iscrizione al campionato (24 giugno 2019 ), non avendo onorato gli adempimenti richiesti per il certificare il possesso dei requisiti economico-finanziari entro tale data».

Nonché che «il mancato pagamento di numerose poste debitorie, comprensive, a titolo di elenco esemplificativo, di debiti di carattere fiscale, previdenziale, somme dovute per sanzioni e retribuzioni arretrate, integra, autonomamente, la fattispecie di diniego di iscrizione al campionato, per assenza dei requisiti economico-finanziari». Lo ha stabilito con un decreto monocratico il presidente della prima sezione ter del Tar. La società, insomma, si è vista respingere le richieste cautelari monocratiche e l’udienza collegiale è stata fissata per il prossimo 9 settembre

La sentenza, inoltre, è importante perché conferma la dichiarazione con la quale sono stati svincolati gli ormai ex calciatori rosanero. In più il presidente di sezione nel decreto in questione ha considerato «che la società ricorrente ha omesso di presentare, nel citato termine perentorio, anche la necessaria fideiussione richiesta a tutte le società quale requisito obbligatorio per l'iscrizione ai campionati di calcio».

Oltre al fatto che le ragioni di estrema gravità ed urgenza rappresentate per ottenere una misura cautelare monocratica, anche subordinata alla fissazione di una cauzione a carico della stessa società «non sono ravvisabili in quanto il provvedimento di sospensione non porterebbe, in ragione di quanto in precedenza illustrato, all'iscrizione della società al campionato, ma, al contrario, tale misura provocherebbe il mancato svincolo dei giocatori che sarebbero irrimediabilmente pregiudicati, non avendo la possibilità di giocare in altre società».

Flashnews

Tutte le Flash

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si è votato in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Il percorso di avvicinamento e il nuovo volto delle amministrazioni. Speciali amministrative 2018

Elezioni Politiche 2018

Il 4 marzo si vota per il rinnovo di Camera e Senato. In Sicilia possibile testa a testa tra centrodestra e M5s

Elezioni regionali 2017

Un gioco di incastri traballante: senza alleanze e candidature certe, a due mesi dal voto. La possibilità è che la campagna elettorale abbia gli stessi protagonisti di cinque anni fa: Giancarlo Cancelleri (M5s), unico candidato certo; l'uscente Rosario Crocetta, Nello Musumeci e forse anche Claudio ...

Elezioni comunali 2017 in Sicilia

Si vota l'11 giugno 2017 in 132 Comuni in tutta l'Isola, che dovranno eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Tra le sfide più importanti Palermo e Trapani. Nel Messinese occhi puntati su Cesarò e Lipari, nell'Agrigentino su Sciacca, nel Catanese su Paternò e ...

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere su smartphone e tablet le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews