Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Palermo

Il ritorno degli Inzerillo tra alleanze, rispetto e compiacenza
Un medico al boss: «Rispetto di più te che certi professori»

Erano gli anni ’80 quando, scampati alla carneficina, i sopravvissuti della famiglia di Passo di Rigano lasciavano una certa Palermo. La stessa che sembrano ritrovare oggi immutata, tra le richieste di rispettabili palermitani: «Ti devi interessare tu in prima persona»

Silvia Buffa

«Iddu ha parrari cu mia, cu Masino». Da quando è tornato, Tommaso Inzerillo si è ripreso tutto quello che la seconda guerra di mafia gli aveva tolto con la forza e col sangue. Decimata la storica famiglia di Passo di Rigano e costretti a fuggire negli Stati Uniti, gli Inzerillo hanno aspettato con pazienza il momento per fare ritorno. Che è arrivato ed è stato tutto, fuorché una cosa avvenuta in sordina, anzi. Scarcerato nel 2013, il cugino 70enne del padrino Totuccio Inzerillo ucciso nell’81 si dà subito da fare per riprendersi un territorio sentito sempre come proprio. E che, di rimando, sembra quasi ricordarsi con nostalgia e devozione di quel cognome. Li cercano tutti, gli Inzerillo, sia i mafiosi che non aspettavano altro che il loro ritorno per prendersi una rivalsa sul passato, compresi alcuni ex alleati dello stesso Riina che li costrinse alla morte e all’esilio, sia i comuni palermitani. Cittadini che quel cognome lo ricordano bene, ne conoscono il peso e la storia, e che proprio in virtù di questo ricordo si rivolgono alla famiglia di Passo di Rigano ora per avere protezione, ora per risolvere contenziosi privati, ora per sapere in quale punto aprire una nuova attività. Dall’ambulante che vende cibo per la strada al medico che vuole una mano per gestire la vertenza di un’ex dipendente.

Abbonati a MeridioNews per continuare a leggere l'articolo

È gratis per i primi 30 giorni

Un piccolo sostegno a fronte di un grande lavoro: per leggere il giornale dal tuo smartphone, dopo 3 contenuti gratuiti ogni mese, ti chiediamo un contributo. In cambio non vedrai pubblicità invasiva e potrai scoprire tutti i nostri approfondimenti esclusivi.

Scopri di più

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si è votato in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Il percorso di avvicinamento e il nuovo volto delle amministrazioni. Speciali amministrative 2018

Elezioni Politiche 2018

Il 4 marzo si vota per il rinnovo di Camera e Senato. In Sicilia possibile testa a testa tra centrodestra e M5s

Elezioni regionali 2017

Un gioco di incastri traballante: senza alleanze e candidature certe, a due mesi dal voto. La possibilità è che la campagna elettorale abbia gli stessi protagonisti di cinque anni fa: Giancarlo Cancelleri (M5s), unico candidato certo; l'uscente Rosario Crocetta, Nello Musumeci e forse anche Claudio ...

Elezioni comunali 2017 in Sicilia

Si vota l'11 giugno 2017 in 132 Comuni in tutta l'Isola, che dovranno eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Tra le sfide più importanti Palermo e Trapani. Nel Messinese occhi puntati su Cesarò e Lipari, nell'Agrigentino su Sciacca, nel Catanese su Paternò e ...

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×