Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Palermo

RiGenera Zen, due giorni di festa dedicati al quartiere
«Costruiti spazi collettivi senza averne mai avuto uno»

Il 27 e il 28 luglio i residenti si riuniranno per celebrare il ritrovato senso di comunità e i traguardi raggiunti negli ultimi anni. L'appuntamento è in due spazi sottratti all'incuria e restituiti alla collettività, il campo Parisi e il giardino di via Primo Carnera

Silvia Buffa

Foto di: laboratorio zen insieme

Foto di: laboratorio zen insieme

«Sarà una festa per quello che il quartiere è capace di fare». Un quartiere come lo Zen2, che festeggia tre anni di vita del primo campetto in assoluto affidato ai residenti, quello intitolato ad Andrea Parisi. Nato su un'ex discarica, è oggi uno spazio autogestito, libero e gratuito, completamente curato dal quartiere e privo di un custode: non serve, i custodi sono i residenti stessi che ne usufruiscono. Un esperimento riuscito, perché avvenuto in uno dei quartieri più negativamente etichettati di Palermo. Per questo la voglia di festeggiare con una due giorni, il 27 e il 28 luglio, che sarà dedicata a questo e agli altri spazi recuperati lì. «Festeggiamo il fatto che non solo a distanza di tre anni il campetto è utilizzatissimo, ma che è anche uno spazio di ritrovo importantissimo per piccoli e grandi del quartiere, ed è intatto. Prova che quando vengono fatte bene cose utili e belle, anche in un luogo conosciuto per il degrado, vengono mantenute tali, le cose funzionano, vengono curate e rimangono belle. Il fatto è che forse se ne fanno troppo poche», osserva Mariangela Di Gangi, presidente di Laboratorio Zen Insieme, associazione promotrice della due di giorni. 

Ma una festa, appunto, non solo per il campetto, ma per tutti gli spazi recuperati della comunità, compreso il giardino collettivo in via Primo Carnera, progettato da Gilles Clément per Manifesta 12 e Coloco, un collettivo di paesaggisti e architetti francesi, con cui si è riusciti a restituire uno spazio fruibile al quartiere e alla città. Un progetto alla base del quale c'è stata condivisione anche delle pratiche di lavoro, per il giardino, che ha funzionato. «Condivisione di tutto, dalla scelta di dove farlo a cosa metterci dentro, è stato scelto di concerto con tutti, dai bambini ai singoli vicini di casa - racconta Di Gangi -. Questo ha messo in sicurezza il giardino, tutti hanno contribuito a renderlo uno spazio bello e quindi tutti hanno interesse ora a mantenerlo così, questa è la migliore messa in sicurezza di uno spazio condiviso». Nessuna decisione imposta dall'alto, la scelta stessa di ospitare Manifesta è stata condivisa coi residenti, «è un'opportunità che il quartiere ha scelto di darsi - torna a dire -, e in quanto tale è una cosa preziosa».

Perché intanto è una cosa che loro in prima persona hanno voluto e che verrà tutelata, e poi perché «è incredibile come un quartiere come lo Zen2, che non ha mai nemmeno avuto prima nessun tipo di piazza e dove quindi le persone non sono state abituate a condividere alcun tipo di spazio, riesca a costruirsi da solo uno spazio condiviso e a comprenderne il valore, è una cosa rivoluzionaria. Hanno saputo creare un'opportunità, la condivisione e l'utilizzo di spazi comuni appunto, senza averla mai praticata, è una cosa che ha del meraviglioso. Il quartiere - conclude Di Gangi - si dimostra molto più avanti rispetto a chi lo amministra». Una festa, insomma, per rimettere al centro la riappropriazione degli spazi pubblici del quartiere da parte della comunità.

Si inizierà sabato 27 luglio alle ore 16:30 nel campo Parisi con il torneo di calcetto, la zumba, i balli di gruppo e la capoeira. Mentre al giardino collettivo ci saranno laboratori per bambine e bambini. Sempre sabato, alle ore 20:30, verrà proiettato il cortometraggio Una cosa nostra alla presenza delle autrici Naima Vitale e Greta Scicchitano. Domenica 28 luglio, a partire dalle 12, pranzo condiviso e arrostita, sempre nel giardino di via Primo Carnera. Sono tutti invitati a preparare un piatto da portare e condividere per trascorrere insieme una giornata all'insegna della musica, del buon cibo e del senso del comunità. 

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si è votato in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Il percorso di avvicinamento e il nuovo volto delle amministrazioni. Speciali amministrative 2018

Elezioni Politiche 2018

Il 4 marzo si vota per il rinnovo di Camera e Senato. In Sicilia possibile testa a testa tra centrodestra e M5s

Elezioni regionali 2017

Un gioco di incastri traballante: senza alleanze e candidature certe, a due mesi dal voto. La possibilità è che la campagna elettorale abbia gli stessi protagonisti di cinque anni fa: Giancarlo Cancelleri (M5s), unico candidato certo; l'uscente Rosario Crocetta, Nello Musumeci e forse anche Claudio ...

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews