Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Palermo

Tutto pronto per il 395esimo Festino di Santa Rosalia
Attesa per la Santuzza tra spettacoli e fuochi d'artificio

L’inizio dei festeggiamenti è previsto dal Piano di Palazzo Reale con l'evento Santa Rosalia e il Genio di Palermo: per la prima volta i due numi tutelari della città, religioso e laico, dialogheranno all'interno performance che coinvolgerà diversi gruppi artistici. Guarda la gallery

Redazione

Foto di: Antonio Melita

Foto di: Antonio Melita

Sarà una lunga notte, tra sacro e profano, quella attesa da migliaia di palermitani per il 395esimo festino di Santa Rosalia. L’inizio dei festeggiamenti è previsto dal Piano di Palazzo Reale, alle ore 21, con lo spettacolo Santa Rosalia e il Genio di Palermo: per la prima volta, infatti, i due numi tutelari della città, religioso e laico, dialogheranno all'interno dell'articolata performance che coinvolgerà diversi gruppi artistici. 

Una commistione visivamente percebile dallo schieramento di venditori di "babbaluci cunsati" (le lumache condite) di "muluni" (l'anguria ghiacciata), di "scacciu" (calia e semenza), e di "purpu" (il polpo), che per tradizione fanno da sempre corollario gastronomico ad una festa che quest'anno ha come tema "L'inquietudine". La lunga notte del 14 Luglio comincerà dal Piano di Palazzo Reale, alle ore 21, con lo spettacolo "Santa Rosalia e il Genio di Palermo": per la prima volta, infatti, i due numi tutelari della Città, religioso e laico, dialogheranno all'interno dell'articolata performance che coinvolgerà diversi gruppi artistici. 

Sulla scena anche due Rosalia, una danzante e una che, con il proprio canto, rappresenterà l'anima della Santuzza. Si assisterà così ad un trionfo di arti: dal teatro alla danza, dalla musica al canto, con il Coro di voci bianche e la Kids Orchestra entrambi del Teatro Massimo, per giungere alle esibizioni artistiche acrobatiche, durante la nascita di Rosalia, la tentazione dei diavoli e la Peste, che vedranno in aria cittadini palermitani nella performance curata da La Fura dels Baus e l'esecuzione della Danza del Fuoco.

Da qui l'imponente Carro Trionfale, una specie di palcoscenico mobile di 9000 chili alto 11 metri, largo 5,40 e lungo 10, animato da luci, musica e movimenti meccanici, trainato come da tradizione dai cittadini delle Comunità multietniche coordinate da Rajendra Bitrayya, da 8 detenuti del Carcere Ucciardone e dai fedeli, comincerà la sua sfilata lungo il Cassaro per giungere al Foro Italico.

Il Carro farà la sua prima sosta davanti la Cattedrale dove si esibirà la Compagnia Transe Express, per la prima volta nel cast artistico del Festino, con la performance aerea "Lacher de violons", un dialogo tra cielo e terra che coinvolgerà 20 artisti, dove la potenza delle percussioni incontrerà la delicatezza di un quartetto d'archi e di una voce lirica; qui il Carro diventerà palcoscenico di un momento artistico, prima di ripartire per la tappa ai Quattro Canti.

Il Corteo sarà accompagnato dalla Compagnia Trans Express, fino ad un certo punto, e poi dagli Ottomani Animati e dai Tamburinai della Famiglia Auccello.Ai Quattro Canti, prima del tradizionale omaggio floreale che vedrà salire il Sindaco Leoluca Orlando dentro il Carro e invocare, a protezione della città, il nome santo di Rosalia gridando "Viva Palermo, viva Santa Rosalia, viva".

La Fura dels Baus presenterà, in prima nazionale, un'altra performance aerea coinvolgendo altri artisti palermitani. Il Carro Trionfale durante questo momento, in omaggio alle quattro Sante presenti ai vertici dei Canti, svelerà la sua struttura dinamica. Seguirà l'Abballu di li Virgini che verrà ripetuto anche a Porta Felice, a conclusione di un'ultima performance aerea.Da qui il Corteo, tra sonorità ritmate e giochi di luce, giungerà infine al Foro Italico. E, come ogni anno, saranno i giochi di fuoco a risplendere nel golfo della città celebrando, così, la fine dei fessteggiamenti.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si è votato in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Il percorso di avvicinamento e il nuovo volto delle amministrazioni. Speciali amministrative 2018

Elezioni Politiche 2018

Il 4 marzo si vota per il rinnovo di Camera e Senato. In Sicilia possibile testa a testa tra centrodestra e M5s

Elezioni regionali 2017

Un gioco di incastri traballante: senza alleanze e candidature certe, a due mesi dal voto. La possibilità è che la campagna elettorale abbia gli stessi protagonisti di cinque anni fa: Giancarlo Cancelleri (M5s), unico candidato certo; l'uscente Rosario Crocetta, Nello Musumeci e forse anche Claudio ...

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews