Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Palermo

Da Palermo a Toronto per amore: la storia di uno chef
«La relazione finì, ma a tornare nemmeno ci pensavo»

Partito 20 anni fa senza un mestiere in mano, Roberto Infantellina inizia a cucinare da zero, pelando patate e lavando verdure. Ora lavora in un noto ristorante della città, meta di appassionati di rock e metal come lui. E ha anche trovato una nuova compagna

Stefania Brusca

È emigrato vent'anni fa, non per lavoro ma per amore. Una canadese gli aveva fatto perdere la testa e lui ha deciso di fare il passo e trasferirsi. In più Toronto è la mecca del rock e del metal, due generi di cui è da sempre appassionato. La storia di Roberto Infantellina all'estero inizia così: un taglio netto con la sua città natale, Palermo, in viaggio verso nuovi orizzonti. «Contrariamente alla maggior parte degli italiani, che si trasferiscono all'estero per trovare lavoro - racconta -, possiamo dire che io invece ho fatto questa scelta per amore. All'inizio non è stato facile ambientarsi in una città così diversa, soprattutto per il clima. Poi la mancanza della famiglia e degli amici si faceva sentire». Dopo circa due anni finalmente ottiene i documenti per la residenza e comincia a lavorare. «Qualche tempo prima avevo conosciuto uno chef di Roma che mi ha assunto e mi ha insegnato il mestiere di cuoco - spiega -, era un ristorante italiano nella solita Little Italy. Ho cominciato praticamente da zero, pelando patate e lavando verdure. Poi pian piano ho cominciato a cucinare e devo dire che mi sono subito appassionato a questo nuovo lavoro, cavandomela anche abbastanza bene, tanto che dopo un anno lo chef si è licenziato e io ho preso il suo posto».

 Anche se per molti la vera cucina italiana è altro rispetto a quello che ci propinano nelle varie Little Italy all'estero, per lo chef resta un capitolo comunque positivo: «Quella di Little Italy è stata una bella esperienza, che mi ha dato l'opportunità di conoscere tanta gente, la realtà degli emigrati all'estero e anche qualche personaggio famoso. Ho avuto il piacere di cucinare per diversi cantanti italiani tra i quali Umberto Tozzi, Albano, Gianluca Grignani, Michele Zarrillo, Massimo Ranieri». Purtroppo dopo due anni e mezzo le cose al ristorante cominciarono a non andare tanto bene, così decide di lasciare: «Per fortuna qui a Toronto le opportunità non mancano - ripercorre -, quindi ho lavorato in altri due posti, fino a quando nel 2006 ho cominciato a lavorare nel ristorante dove lavoro attualmente, un ristorante di alto livello, situato nel quartiere finanziario, diciamo la Wall Street di Toronto».

Oltre all'amore, a Toronto lo chef può soddisfare un'altra grande passione: quella per la musica. «Sono sempre stato un grande appassionato in particolare di rock e metal, Toronto per questo è un paradiso. Nel 2003 io e la mia compagna abbiamo avuto dei problemi e ci siamo lasciati, da li ho cominciato una vita nuova. Mia madre mi diceva: "Perché non torni a Palermo?". Io non ci pensavo nemmeno, avevo un lavoro che mi piaceva, vivevo da solo, avevo fatto amicizie, di giorno lavoravo e la notte facevo festa, concerti a più non posso. Praticamente ho trascorso circa dieci anni in stile sesso, droga e rock'n'roll. Otto anni fa ho conosciuto la mia attuale compagna Jane, canadese, e mi sono un po' calmato. Ma non mi dispiace, sono stato felice quando facevo quel tipo di vita e sono felice adesso che ho qualcuno con cui condividere tutte le mie passioni: anche lei è chef ed è la mia migliore amica. Insomma, anche se non subito, alla fine l'amore l'ho trovato».

Flashnews

Tutte le Flash

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si è votato in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Il percorso di avvicinamento e il nuovo volto delle amministrazioni. Speciali amministrative 2018

Elezioni Politiche 2018

Il 4 marzo si vota per il rinnovo di Camera e Senato. In Sicilia possibile testa a testa tra centrodestra e M5s

Elezioni regionali 2017

Un gioco di incastri traballante: senza alleanze e candidature certe, a due mesi dal voto. La possibilità è che la campagna elettorale abbia gli stessi protagonisti di cinque anni fa: Giancarlo Cancelleri (M5s), unico candidato certo; l'uscente Rosario Crocetta, Nello Musumeci e forse anche Claudio ...

Elezioni comunali 2017 in Sicilia

Si vota l'11 giugno 2017 in 132 Comuni in tutta l'Isola, che dovranno eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Tra le sfide più importanti Palermo e Trapani. Nel Messinese occhi puntati su Cesarò e Lipari, nell'Agrigentino su Sciacca, nel Catanese su Paternò e ...

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews