Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Palermo

Il dopo-Ustica: i morti non ufficiali dietro al muro di gomma
«Lo vuoi capire che se io parlo mi ammazzano la famiglia?»

Mario Alberto Dettòri, radarista a Poggio Ballone la sera della strage, viene trovato impiccato sette anni dopo. Oggi si indaga contro ignoti. «Chi sa e dopo 39 anni non dice niente è come i mafiosi, che ammazzano e poi vanno in chiesa a pulirsi le mani con la confessione. Tutti assassini»

Silvia Buffa

Doveva essere un giorno come un altro, quel 31 marzo 1987. Ad attendere Barbara Dettòri è un campo da tennis, dove ha preso appuntamento per le 11 per andare a giocare con suo padre, Mario Alberto Dettòri, maresciallo dell’aeronautica militare. Su quel campo, però, nessuno dei due metterà più piede. O, quanto meno, non insieme. A stravolgere quel piano è una notizia che cambierà per sempre molti destini. Segnati dalla scoperta di un cadavere trovato impiccato, qualche ora dopo, a un albero in una piazzola alle porte di Grosseto. È quello di Mario Alberto Dettòri. Suicidio, conclude subito chi indaga. La stessa morte che, anni dopo, però un giudice istruttore definirà «innaturale». Probabilmente perché quello non è un maresciallo qualunque. Radarista a Poggio Ballone, è in servizio una sera di giugno di sette anni prima. «Siamo stati noi a tirarlo giù». Lui non lo sa, ma potrebbe essere stata questa frase, detta al telefono a un collega che di lì a poco verrà tagliato fuori per sempre dal mondo dell’aeronautica, a segnare la sua condanna a morte. Perché quello che ha detto è probabilmente collegato a quello che potrebbe aver visto nel suo radar quella sera d’inizio estate. È il 27 giugno 1980, la sera della strage di Ustica.

Abbonati a MeridioNews per continuare a leggere l'articolo

È gratis per i primi 30 giorni

Un piccolo sostegno a fronte di un grande lavoro: per leggere il giornale dal tuo smartphone, dopo 3 contenuti gratuiti ogni mese, ti chiediamo un contributo. In cambio non vedrai pubblicità invasiva e potrai scoprire tutti i nostri approfondimenti esclusivi.

Scopri di più

Flashnews

Tutte le Flash

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si è votato in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Il percorso di avvicinamento e il nuovo volto delle amministrazioni. Speciali amministrative 2018

Elezioni Politiche 2018

Il 4 marzo si vota per il rinnovo di Camera e Senato. In Sicilia possibile testa a testa tra centrodestra e M5s

Elezioni regionali 2017

Un gioco di incastri traballante: senza alleanze e candidature certe, a due mesi dal voto. La possibilità è che la campagna elettorale abbia gli stessi protagonisti di cinque anni fa: Giancarlo Cancelleri (M5s), unico candidato certo; l'uscente Rosario Crocetta, Nello Musumeci e forse anche Claudio ...

Elezioni comunali 2017 in Sicilia

Si vota l'11 giugno 2017 in 132 Comuni in tutta l'Isola, che dovranno eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Tra le sfide più importanti Palermo e Trapani. Nel Messinese occhi puntati su Cesarò e Lipari, nell'Agrigentino su Sciacca, nel Catanese su Paternò e ...

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere su smartphone e tablet le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews