Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Palermo

Palermo Calcio, il sindaco è proiettato in avanti
«Avremo una squadra nel prossimo campionato»

Il primo cittadino commenta sui social l’esclusione dei rosanero dalla serie B: «La speranza è flebile, stiamo predisponendo quanto serve perché la città abbia una squadra. L’avviso pubblico sarà pubblicato in tempo utile per partecipare alla stagione successiva»

Luca Di Noto

Foto di: Luca Di Noto

Foto di: Luca Di Noto

La notizia era nell’aria già da giorni, ieri sera però è arrivata l’ufficialità: il Palermo non ha superato lo step della Covisoc per l’iscrizione al prossimo campionato di serie B. Un’esclusione che deriva dalla mancata presentazione della fideiussione di 800mila euro entro il termine perentorio fissato per le 23,59 dello scorso 24 giugno. Una situazione che anche il sindaco del capoluogo siciliano, Leoluca Orlando, aveva già prospettato nella conferenza stampa in cui si è discusso del futuro del club rosanero. Un futuro che oggi appare nebuloso anche perché, ricorso a parte - da presentare entro l’8 luglio ma che difficilmente sarà accolto -, probabilmente i rosa saranno costretti a ripartire dalla serie D.

E toccherà proprio al primo cittadino far ripartire il calcio in città, attraverso un bando che, come già annunciato, sarà pubblicato non appena il funerale del club sarà ufficiale, dopo il Consiglio Federale del prossimo 12 luglio. «Pur mantenendo la speranza, anche flebile, di una possibilità di iscrizione della squadra al campionato di serie B - si legge in una nota pubblicata dal sindaco Orlando su Facebook -, l'amministrazione comunale sta predisponendo quanto necessario perché la città possa in ogni caso mantenere una presenza nei campionati calcistici nazionali e ciò secondo un programma conforme alla normativa sportiva e per garantire trasparenza di procedura ed affidabilità di nuova società».

E la nota continua con la fiducia e la volontà di avere già una squadra da iscrivere al prossimo campionato. Tutto passa, come detto, da alcuni step che si rendono adesso fondamentali. Di sicuro c’è che il sindaco vuole evitare che a farsi avanti siano degli avvoltoi o, come da lui definiti, degli avventurieri. Altra cosa che si vuole evitare è la multiproprietà e dunque non ci saranno dei casi analoghi alla Salernitana (dove il patron è Lotito che ha già la Lazio) o al Bari (acquistato l’anno scorso da De Laurentis, che possiede anche il Napoli). «Ho illustrato alla Giunta comunale - prosegue la nota del sindaco - i punti cardine di un avviso pubblico che ove si rendesse necessario in conformità con la normativa federale, sarà pubblicato in tempo utile perché Palermo possa essere rappresentata da una squadra di calcio già nel campionato 2019/2020».

Flashnews

Tutte le Flash

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si è votato in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Il percorso di avvicinamento e il nuovo volto delle amministrazioni. Speciali amministrative 2018

Elezioni Politiche 2018

Il 4 marzo si vota per il rinnovo di Camera e Senato. In Sicilia possibile testa a testa tra centrodestra e M5s

Elezioni regionali 2017

Un gioco di incastri traballante: senza alleanze e candidature certe, a due mesi dal voto. La possibilità è che la campagna elettorale abbia gli stessi protagonisti di cinque anni fa: Giancarlo Cancelleri (M5s), unico candidato certo; l'uscente Rosario Crocetta, Nello Musumeci e forse anche Claudio ...

Elezioni comunali 2017 in Sicilia

Si vota l'11 giugno 2017 in 132 Comuni in tutta l'Isola, che dovranno eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Tra le sfide più importanti Palermo e Trapani. Nel Messinese occhi puntati su Cesarò e Lipari, nell'Agrigentino su Sciacca, nel Catanese su Paternò e ...

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere su smartphone e tablet le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.