Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Palermo

Da due mesi i lavoratori Manital senza stipendio
Sindacati: «La crisi mette famiglie in ginocchio»

Si tratta dei dipendenti dell'impresa di pulizie della società Manitalidea e della consorziata Euroservice che svolgono servizio in appalto nelle sedi e distaccamenti di Inps, Inail, Poste italiane, tribunali e altri enti nel capoluogo

Antonio Mercurio

Da due mesi senza stipendio convivono con l’incubo di non riuscire a far fronte alle spese quotidiane tra bollette e rate del mutuo da pagare. Una situazione di incertezza che si aggrava ogni giorno di più e che colpisce, solo a Palermo e provincia, in totale circa 400 famiglie. Si tratta dei dipendenti dell'impresa di pulizie della società Manitalidea - attualmente in stato di crisi - e della consorziata Euroservice che svolgono servizio in appalto nelle sedi e distaccamenti di Inps, Inail, Poste italiane, tribunali e altri enti nel capoluogo. Un disagio non circoscritto che valica i confini dell’Isola e affligge centinaia di lavoratori in tutto il Paese che, ormai esasperati, da giorni manifestano per chiedere certezze che tardano ad arrivare.

Proprio stamane, alcune decine di lavoratori hanno protestato davanti alla prefettura, partecipando al sit-in organizzato da Filcams, Fisascat e Uiltrasporti Sit. «Non è la prima volta che incappiamo in questa situazione - rivela un dipendente Francescio Raccuglia, 45 anni, sposato e con tre figli adolescenti - Ormai da oltre 15 anni lavoro per la stessa azienda e ogni volta che in passato si è verificato un cambio di appalto abbiamo subito questi ritardi. La mia famiglia è monoreddito e con tutte le spese che devo affrontare, senza due mensilità non so proprio come sbarcare il lunario».

«La questione è molto grave - gli fa eco Stefano Spitaleri della Fisacat Cisl - Abbiamo tentato di trovare soluzioni condivise ma la situazione di crisi che dichiara l'azienda su scala nazionale sta mettendo in ginocchio i lavoratori». Molti di loro, infatti, che operano principalmente nella commessa di Poste, svolgono le mansioni in uffici sparsi nella provincia, anche tra le Madonie, e sostengono «spese ingenti per il trasferimento, senza alcun rimborso».

«I dipendenti che di fatto percepiscono poche centinaia di euro, denunciano ritardi che si aggirano ormai in media in due mesi e hanno difficoltà anche per la gestione delle necessità quotidiane delle loro famiglie - ribadisce Mimma Calabrò segretario generale Fisascat Cisl Palermo-Trapani - Abbiamo già chiesto ai vari enti di intervenire in solido pagando direttamente i lavoratori, perché una situazione del genere non è più tollerabile e necessita maggiore controllo. Occorrono interventi immediati, anche da parte degli enti committenti. Chiederemo al prefetto Antonella De Miro il suo intervento per mettere in campo azioni a tutela di questi lavoratori».

Flashnews

Tutte le Flash

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si è votato in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Il percorso di avvicinamento e il nuovo volto delle amministrazioni. Speciali amministrative 2018

Elezioni Politiche 2018

Il 4 marzo si vota per il rinnovo di Camera e Senato. In Sicilia possibile testa a testa tra centrodestra e M5s

Elezioni regionali 2017

Un gioco di incastri traballante: senza alleanze e candidature certe, a due mesi dal voto. La possibilità è che la campagna elettorale abbia gli stessi protagonisti di cinque anni fa: Giancarlo Cancelleri (M5s), unico candidato certo; l'uscente Rosario Crocetta, Nello Musumeci e forse anche Claudio ...

Elezioni comunali 2017 in Sicilia

Si vota l'11 giugno 2017 in 132 Comuni in tutta l'Isola, che dovranno eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Tra le sfide più importanti Palermo e Trapani. Nel Messinese occhi puntati su Cesarò e Lipari, nell'Agrigentino su Sciacca, nel Catanese su Paternò e ...

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere su smartphone e tablet le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.