Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Palermo

Prof sospesa, domani verrà depositato il ricorso
Solo il provveditore di Palermo può ritirare l'atto

Gli avvocati della docente palermitana chiedono la dichiarazione di illegittimità del provvedimento disciplinare preso dall'ufficio scolastico provinciale. Nonostante gli sforzi e gli appelli non è stata trovata con il Miur una soluzione extragiudiziale

Redazione

Foto di: Antonio Mercurio

Foto di: Antonio Mercurio

Sarà presentato domani mattina alla sezione Lavoro del tribunale di Palermo il ricorso con cui gli avvocati Fabrizio La Rosa e Alessandro Luna chiedono la dichiarazione di illegittimità del provvedimento disciplinare preso dall'ufficio scolastico provinciale di Palermo nei confronti della professoressa Rosa Maria Dell'Aria, sospesa per 15 giorni dall'insegnamento e dallo stipendio nella scuola Vittorio Emanuele IIIL'accusa nei suoi confronti è di omesso controllo su una ricerca presentata in PowerPoint dagli alunni dell'istituto tecnico industriale, all'interno della scuola e con altre classi, in cui gli studenti avevano paragonato le leggi razziali del '38 al decreto sicurezzaLa docente è poi rientrata in classe al termine del provvedimento, a fine maggio. 

Non è stata trovata con il ministero dell'Istruzione la soluzione in via extragiudiziale per chiudere il caso in quanto l'unica persona che potrebbe ufficialmente revocare la sanzione è il dirigente dell'ufficio che l'ha comminata, il provveditore agli studi di Palermo Marco Anello. Che però rimane sui suoi passi. Nei giorni scorsi, nella saletta vip dell'aeroporto di Punta Raisi, i legali della docente avevano incontrato il capo dipartimento per il sistema educativo del Miur Carmela Palumbo e il capo dell'ufficio legislativo Maurizio Borgo per trovare un accordo che non si è raggiunto

Dell'Aria, lo scorso 23 maggio, aveva incontrato in prefettura anche i ministri Matteo Salvini e Marco Bussetti e successivamente aveva chiesto un provvedimento in cui si dichiarasse la sua estraneità alle colpe: «La sanzione inflittami - aveva detto - è ingiusta e non accetterò un atto di clemenza». Qualche giorno fa, infine, durante una seduta di question time alla Camera il ministro Bussetti aveva parlato di una possibile conciliazione, evidentemente non andata a buon fine, e aveva rinnovato la teoria secondo la quale non potrebbe intervenire in prima persona (nonostante sia a capo del dicastero che poi quella sanzione ha inflitto).

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si è votato in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Il percorso di avvicinamento e il nuovo volto delle amministrazioni. Speciali amministrative 2018

Elezioni Politiche 2018

Il 4 marzo si vota per il rinnovo di Camera e Senato. In Sicilia possibile testa a testa tra centrodestra e M5s

Elezioni regionali 2017

Un gioco di incastri traballante: senza alleanze e candidature certe, a due mesi dal voto. La possibilità è che la campagna elettorale abbia gli stessi protagonisti di cinque anni fa: Giancarlo Cancelleri (M5s), unico candidato certo; l'uscente Rosario Crocetta, Nello Musumeci e forse anche Claudio ...

Elezioni comunali 2017 in Sicilia

Si vota l'11 giugno 2017 in 132 Comuni in tutta l'Isola, che dovranno eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Tra le sfide più importanti Palermo e Trapani. Nel Messinese occhi puntati su Cesarò e Lipari, nell'Agrigentino su Sciacca, nel Catanese su Paternò e ...

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×