Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Palermo

Una new-entry nella dirigenza del Palermo
Luigi Conte sarà il club manager rosanero

L'ex dg del Monterosi FC, presente ieri alla conferenza di presentazione del tecnico Marino, farà da raccordo tra la squadra e la proprietà. Nei prossimi giorni verrà stabilita la sede del ritiro estivo il cui inizio è previsto entro il 15 luglio. Il portiere Posavec a titolo definitivo all'Hajduk

Antonio La Rosa

Foto di: Antonio La Rosa

Foto di: Antonio La Rosa

Un nuovo tassello nello staff dirigenziale del Palermo. La new-entry è Luigi Conte, ex direttore generale del Monterosi FC (club della provincia di Viterbo che milita in D) che assumerà l’incarico di club manager. «Sono grato alla proprietà per questa opportunità – ha sottolineato al Barbera durante la conferenza stampa di presentazione del tecnico Marino - inizio questa nuova avventura in una piazza importantissima e metterò passione, dedizione e impegno. Sarà la passione quella che ci guiderà, dovrà essere il mantra della nuova attività che svolgerò qui. Sarò a disposizione di tutti, in primis del mister e del direttore, e cercherò di essere un supporto sia nella fase organizzativa sia nell’ambito delle altre attività che riguardano la struttura societaria». Il suo biglietto da visita lo aveva esibito pochi minuti prima il dg rosanero Lucchesi: «Si tratta di un professionista qualificato, sarà una mia spalla importante. Rappresenta una figura di raccordo tra la squadra e la proprietà e a tutto tondo lavorerà nello staff assieme a me».

Nel corso dei suoi interventi, Lucchesi ha affrontato anche il tema mercato focalizzando l’attenzione sul modus operandi che adotterà la dirigenza in sede di campagna acquisti: «L’esperienza sarà un fattore molto importante da coniugare, però, con la freschezza tipica di chi vuole emergere. Le nostre coordinate saranno un mix di questi due fattori. Molti elementi hanno un ingaggio pesante? Se ci sono dei giocatori funzionali al progetto e che rientrano nei nostri piani li teniamo, chi vuole i nostri giocatori deve bussare. Non regaliamo nessuno. Chi si presenta dovrà farlo nel modo giusto. Noi, in ogni caso, vogliamo voltare pagina soprattutto in merito al tenore del club che in questi anni è andato oltre le proprie possibilità creando diverse problematiche. Motivo per cui dobbiamo lavorare molto dal punto di vista della riorganizzazione aziendale mantenendo, sempre, l’ambizione e la voglia di costruire una squadra competitiva».

Oltre al mercato - e a questo proposito il Palermo ha ufficializzato la cessione a titolo definitivo all’Hajduk Spalato di Josip Posavec, portiere che nel luglio 2018 si era trasferito al club croato in prestito con diritto di riscatto e controriscatto - tra i punti presenti nell’agenda di lavoro del dirigente toscano figurano anche il nodo direttore sportivo («Foschi? La sua è una posizione che valuteremo in questi giorni – ha spiegato a proposito dell’attuale ds andato via oggi dallo stadio intorno alle 13,45 piuttosto giù di morale dopo circa tre ore e mezza di permanenza presso gli uffici in sede dove questa mattina si è visto anche il difensore Rajkovic - ma è prematuro, adesso, dire se al suo posto ci sarà un’area scouting sotto la mia supervisione») e l’organizzazione del ritiro estivo. La preparazione, che sarà preceduta in città da qualche giorno dedicato al raduno e alle visite mediche, inizierà certamente entro il 15 luglio. Da stabilire ancora la sede, un rebus che verrà risolto nei prossimi giorni (la squadra non andrà certamente a Sappada, location della scorsa stagione prenotata quest’anno dall’Entella) in base alle indicazioni che fornirà una delegazione in partenza proprio per sondare il terreno e mettere la società nelle condizioni di prendere la decisione finale.

In sala stampa, in occasione della presentazione del nuovo allenatore rosanero, era presente anche Salvatore Tuttolomondo ed è stato proprio il direttore finanziario di Arkus Network a rivelare che il curatore speciale, nominato lo scorso 31 maggio dal tribunale di Palermo nell’ambito della richiesta di commissariamento presentata dalla Procura della Figc con lo scopo di fotografare la situazione del club in relazione alla necessità di scongiurare potenziali conflitti di interesse tra l’attuale amministrazione e quella passata, ha rinunciato all’incarico. Al posto di Massimo Fricano è subentrato l’avvocato messinese Fabrizio Guerrera.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si è votato in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Il percorso di avvicinamento e il nuovo volto delle amministrazioni. Speciali amministrative 2018

Elezioni Politiche 2018

Il 4 marzo si vota per il rinnovo di Camera e Senato. In Sicilia possibile testa a testa tra centrodestra e M5s

Elezioni regionali 2017

Un gioco di incastri traballante: senza alleanze e candidature certe, a due mesi dal voto. La possibilità è che la campagna elettorale abbia gli stessi protagonisti di cinque anni fa: Giancarlo Cancelleri (M5s), unico candidato certo; l'uscente Rosario Crocetta, Nello Musumeci e forse anche Claudio ...

Elezioni comunali 2017 in Sicilia

Si vota l'11 giugno 2017 in 132 Comuni in tutta l'Isola, che dovranno eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Tra le sfide più importanti Palermo e Trapani. Nel Messinese occhi puntati su Cesarò e Lipari, nell'Agrigentino su Sciacca, nel Catanese su Paternò e ...

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×