Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Palermo

Fridays for future, migliaia sfilano oggi anche a Palermo
«Ribaltare il sistema di produzione che sfrutta i territori»

Dopo essersi dati appuntamento davanti al Teatro Massimo, circa mille persone hanno percorso via Maqueda e corso Vittorio Emanuele fino a piazza del Parlamento. Oltre agli studenti sono scesi in piazza anche semplici cittadini e i volontari di Retake

Stefania Brusca

Foto di: Antonio Melita

Foto di: Antonio Melita

Anche oggi migliaia di studenti dei licei palermitani e semplici cittadini e associazioni hanno sfilato in corteo per le strade cittadine aderendo al movimento Fridays for future, lanciato da Greta Thunberg, per chiedere all'Italia di dichiarare un'emergenza climatica. Dopo essersi dati appuntamento davanti al Teatro Massimo in circa mille persone hanno percorso via Maqueda e corso Vittorio Emanuele fino a piazza del Parlamento. Tra questi gli studenti dei collettivi autonomi del Liceo Classico Umberto I, del Liceo Linguistico Ninni Cassarà e del Liceo Scientifico Benedetto Croce.

«La Terra sta morendo e non è un film di fantascienza», «Estinzione» e «Vogliamo respirare il nostro futuro» sono solo alcuni dei tanti e colorati striscioni che campeggiavano lungo il corteo. Non sono mancati nemmeno i cori contro la Lega e Salvini e un cartello dedicato al ministro dell'Interno: «Più pinguini, meno Salvini». «Il nostro striscione recita "cambiamo il sistema e non il clima" proprio perché crediamo che si debba colpire e ribaltare l’attuale sistema di produzione basato sul consumismo e lo sfruttamento capitalista delle risorse dei nostri territori», spiega Ludovica Di Prima, portavoce del coordinamento studenti autonomi palermitani. Ma non è tutto, chi aderisce al movimento cerca di portare dei cambiamenti in modo concreto: «Abbiamo anche aderito alla campagna regionale #Lassalapeddiri - aggiunge Di Prima - contro l'uso della plastica che promuove vertenze nei licei, all'università e in tutte le sedi istituzionali, ad esempio, per togliere i distributori automatici e sostituirli con fontanelle dalle quali poter bere con le borracce». 

Tra i manifestanti anche i volontari di Retake: «Anche oggi aderiamo allo sciopero mondiale indetto da Fridays For Future: qui non si portano rivendicazioni specifiche di un partito, bensì di una base sociale variegata e inclusiva. Siamo tutti riuniti per un'unica grande causa: il bisogno di lottare insieme contro i cambiamenti climatici».

Flashnews

Tutte le Flash

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si è votato in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Il percorso di avvicinamento e il nuovo volto delle amministrazioni. Speciali amministrative 2018

Elezioni Politiche 2018

Il 4 marzo si vota per il rinnovo di Camera e Senato. In Sicilia possibile testa a testa tra centrodestra e M5s

Elezioni regionali 2017

Un gioco di incastri traballante: senza alleanze e candidature certe, a due mesi dal voto. La possibilità è che la campagna elettorale abbia gli stessi protagonisti di cinque anni fa: Giancarlo Cancelleri (M5s), unico candidato certo; l'uscente Rosario Crocetta, Nello Musumeci e forse anche Claudio ...

Elezioni comunali 2017 in Sicilia

Si vota l'11 giugno 2017 in 132 Comuni in tutta l'Isola, che dovranno eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Tra le sfide più importanti Palermo e Trapani. Nel Messinese occhi puntati su Cesarò e Lipari, nell'Agrigentino su Sciacca, nel Catanese su Paternò e ...

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere su smartphone e tablet le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.