Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Palermo

Da via d'Amelio una marcia colorata fino all'Albero Falcone
Don Ciotti con i giovani: «Basta retorica,  ma memoria viva»

Al grido di «Giovanni e Paolo» e sulle note della canzone del film I cento passi, sono partiti diretti in via Notarbartolo. Tra loro anche il fondatore di Libera: «Non prendiamo in giro i ragazzi. Questa società si preoccupa dei giovani ma non se ne occupa come dovrebbe»

Antonio Mercurio

Foto di: Antonio Melita

Foto di: Antonio Melita

Tra palloncini colorati e bandiere di Libera, migliaia di ragazzi al grido di «Giovanni e Paolo» e sulle note della canzone del film I cento passi, sono partiti da via d'Amelio diretti all'Albero Falcone, in via Notarbartolo. Tra loro anche il fondatore di Libera, don Luigi Ciotti: «Non prendiamo in giro i ragazzi. Questa società si preoccupa dei giovani ma non se ne occupa come dovrebbe. Il miglior modo di camminare insieme è di costruire sempre di più una memoria viva, non la retorica della memoria. Non servono celebrazioni ma memoria viva che si deve tradurre tutti i giorni in impegno e responsabilità».

Tra le decine gli striscioni e le foto dei giudici che ricordano i due magistrati divenuti ormai il simbolo della lotta alla mafia - «Giovanni e Paolo i nostri eroi», «potranno recidere tutti i fiori ma non potranno fermare la primavera», «noi non stiamo in silenzio» - spiccano anche i taccuini stretti dalle Agende rosse, il movimento fondato da Salvatore Borsellino. E come ogni anno, questo il primo senza Rita, in testa al corteo c'è la Bibliolapa, la biblioteca di strada del Centro studi Paolo e Rita Borsellino. Decine di lenzuoli bianchi, bandiere dell'Italia e applausi dai balconi accompagnano a Palermo il passaggio del corteo di studenti che da via d'Amelio sta attraversando la città diretto all'Albero Falcone, in via Notarbartolo. 

Sulle facciate dei palazzi, però, campeggiano anche numerosi striscioni con messaggi di legalità ma anche contro il razzismo: «La mafia uccide, il silenzio pure» si legge in uno, mentre in un altro «Il grande inganno è far credere che il problema dell'Italia siano i migranti», e perfino «Salvini non sei il benvenuto». Lungo il percorso al grido di «fuori la mafia dallo Stato», il serpentone ha fatto sosta per alcuni istanti prima in via Di Blasi, dove una targa ricorda Boris Giuliano, il capo della Squadra mobile assassinato da Cosa nostra il 21 luglio del 1979, tributandogli un lungo applauso. E poco dopo in via Alfieri, davanti a quella che ricorda Libero Grassi, il commerciante ucciso dalla mafia per aver denunciato il pizzo il 29 agosto 1991.

Flashnews

Tutte le Flash

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si è votato in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Il percorso di avvicinamento e il nuovo volto delle amministrazioni. Speciali amministrative 2018

Elezioni Politiche 2018

Il 4 marzo si vota per il rinnovo di Camera e Senato. In Sicilia possibile testa a testa tra centrodestra e M5s

Elezioni regionali 2017

Un gioco di incastri traballante: senza alleanze e candidature certe, a due mesi dal voto. La possibilità è che la campagna elettorale abbia gli stessi protagonisti di cinque anni fa: Giancarlo Cancelleri (M5s), unico candidato certo; l'uscente Rosario Crocetta, Nello Musumeci e forse anche Claudio ...

Elezioni comunali 2017 in Sicilia

Si vota l'11 giugno 2017 in 132 Comuni in tutta l'Isola, che dovranno eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Tra le sfide più importanti Palermo e Trapani. Nel Messinese occhi puntati su Cesarò e Lipari, nell'Agrigentino su Sciacca, nel Catanese su Paternò e ...

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere su smartphone e tablet le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.