Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Palermo

Falcone, appello del Centro Pio La Torre
«No alle strumentalizzazioni politiche»

Redazione

«Gli eventi promossi per ricordare le vittime dei clan non possono subire alcuna strumentalizzazione politica o elettorale o di confronto tra presunte antimafie “diverse”, più dura o più morbida. Il Centro Pio La Torre parteciperà alle manifestazioni per la strage di Capaci per riaffermare che l’antimafia è quella di tutti coloro che la praticano concretamente senza sbandierarla per qualche effimero vantaggio, ma per difendere la democrazia e la Costituzione». Lo ha ribadito il presidente del Centro, Vito Lo Monaco, sottolineando che «ci sono diversi modi di ricordare le vittime di mafia».

Uno di questi gioca sull'emozione che un assassinio o una strage di vittime innocenti sollecita presso gli animi di giovani e adulti. «Ma se l'emozione suscitata non è connessa strutturalmente con l'analisi critica delle cause politiche, economiche e sociali che hanno provocato la strage, sui mandanti invisibili che hanno usato servizi deviati o killer mafiosi, nel dna culturale dei giovani non riusciamo a innestare un pensiero critico sulla complessità del fenomeno mafioso e sulle sue evoluzioni».

Dal report 2019 sull'indagine della percezione dei giovani studenti del Progetto educativo antimafia si evince che la stragrande maggioranza dei giovani, il 90 per cento, giudica negativamente le mafie, ma anche la Politica, principale responsabile della persistenza del fenomeno mafioso. «Quindi non basta suscitare un'emozione che decade dopo l'evento commemorativo – continua Lo Monaco -. Solo un processo cognitivo ed educativo di lunga durata può introdurre il dubbio e la conoscenza critica del ruolo condizionante delle mafie nel processo di sviluppo civile, economico e democratico del Pianeta».

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si è votato in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Il percorso di avvicinamento e il nuovo volto delle amministrazioni. Speciali amministrative 2018

Elezioni Politiche 2018

Il 4 marzo si vota per il rinnovo di Camera e Senato. In Sicilia possibile testa a testa tra centrodestra e M5s

Elezioni regionali 2017

Un gioco di incastri traballante: senza alleanze e candidature certe, a due mesi dal voto. La possibilità è che la campagna elettorale abbia gli stessi protagonisti di cinque anni fa: Giancarlo Cancelleri (M5s), unico candidato certo; l'uscente Rosario Crocetta, Nello Musumeci e forse anche Claudio ...

Elezioni comunali 2017 in Sicilia

Si vota l'11 giugno 2017 in 132 Comuni in tutta l'Isola, che dovranno eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Tra le sfide più importanti Palermo e Trapani. Nel Messinese occhi puntati su Cesarò e Lipari, nell'Agrigentino su Sciacca, nel Catanese su Paternò e ...

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×