Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Palermo

Monreale, Alberto Arcidiacono è il nuovo sindaco
«Pochi festeggiamenti, ci attende grande lavoro»

La mezzanotte è passata da poco e i dati non sono ancora definitivi quando Arcidiacono riceve i complimenti da parte dello sfidante, ormai ex sindaco del Comune alle porte di Palermo e scende in strada a festeggiare con i suoi

Foto di: Facebook Ruggero Razza

Foto di: Facebook Ruggero Razza

Nella riedizione del ballottaggio del 2015, questa volta è Alberto Arcidiacono a spuntarla su Piero Capizzi, La mezzanotte è passata da poco e i dati non sono ancora definitivi quando Arcidiacono riceve i complimenti da parte dello sfidante, ormai ex sindaco del Comune alle porte di Palermo e scende in strada a festeggiare con i suoi. «È la cosa più bella che poteva accadermi. Speriamo veramente di lavorare per il bene della città». Sono le prime parole a caldo del nuovo sindaco di Monreale ai cronisti e ai sostenitori che lo hanno accolto in via Venero.

«Ringrazio tutti - continua - in particolare la mia famiglia. Abbiamo fatto questo progetto civico e abbiamo vinto tra la gente. Subito ci siederemo insieme alla squadra di governo e a tutti quelli che hanno spinto questo progetto e capiremo dove intervenire senza perdere tempo. Adesso pochi festeggiamenti perché ci attende un grande lavoro».

I due contendenti al ballottaggio si erano imposti in uno scenario quantomai frammentato, con dodici liste civiche e 354 candidati per le 24 poltrone disponibili in consiglio comunale. Lo stesso Arcidiacono vince come rappresentante di un centrodestra che all'appuntamento del 28 aprile si era presentato spaccato in tre tronconi, con Lega e Forza Italia in corsa per conto proprio; ma forte dell'appoggio del presidente della Regione Nello Musumeci e del suo movimento #DiventeràBellissima. Capizzi, da par suo, contava sull'appoggio delle liste Alternativa Civica e Popolari per Monreale.

Fondamentale per Arcidiacono la decisione molto discussa, proprio a pochi giorni dal ballottaggio, di Carlo Gambino (Movimento Monreale Bene Comune e lista Il Mosaico), terzo piazzato al primo turno, che ha optato per l'apparentamento con l'ormai nuovo primo cittadino. Quest'ultimo, da par suo, potrebbe sdebitarsi concedendo qualcosa in termini di nomine e di assessorati. Piero Capizzi, intanto, smessa la fascia, ha voluto dedicare un pensiero allo sfidante: «Rendiamo merito alla coalizione politica che questa sera ha portato all’elezione di Alberto Arcidiacono a sindaco di Monreale - scrive l'avvocato sui canali della propria lista civica - Esprimo le mie più vive congratulazioni per l’importante obiettivo raggiunto e consegno al nuovo Sindaco una città risanata sicuro che la saprà amministrare con competenza. Ringrazio tutti coloro che in questa campagna elettorale mi hanno sempre sostenuto con grande affetto e lealtà».

Flashnews

Tutte le Flash

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si è votato in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Il percorso di avvicinamento e il nuovo volto delle amministrazioni. Speciali amministrative 2018

Elezioni Politiche 2018

Il 4 marzo si vota per il rinnovo di Camera e Senato. In Sicilia possibile testa a testa tra centrodestra e M5s

Elezioni regionali 2017

Un gioco di incastri traballante: senza alleanze e candidature certe, a due mesi dal voto. La possibilità è che la campagna elettorale abbia gli stessi protagonisti di cinque anni fa: Giancarlo Cancelleri (M5s), unico candidato certo; l'uscente Rosario Crocetta, Nello Musumeci e forse anche Claudio ...

Elezioni comunali 2017 in Sicilia

Si vota l'11 giugno 2017 in 132 Comuni in tutta l'Isola, che dovranno eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Tra le sfide più importanti Palermo e Trapani. Nel Messinese occhi puntati su Cesarò e Lipari, nell'Agrigentino su Sciacca, nel Catanese su Paternò e ...

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere su smartphone e tablet le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.