Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Palermo

Palermo, mano pesante da parte della Procura
Rosa rischiano ultimo posto e retrocessione in C

Si è conclusa l’udienza presso il Tribunale Federale Nazionale. Il club rosanero è accusato per responsabilità diretta e oggettiva di illeciti amministrativi e, secondo la Procura, avrebbe taroccato i bilanci dal 2014 al 2017 per ottenere l’iscrizione ai campionati

Luca Di Noto

Foto di: Luca Di Noto

Foto di: Luca Di Noto

La richiesta è pesantissima: si tratta di ultimo posto in classifica e conseguente retrocessione in serie C. Sono queste le sanzioni richiesta dalla Procura Federale e in particolare dal procuratore Giuseppe Pecoraro nei confronti del Palermo. Il club di viale del Fante, dunque, rischia nel giro di pochi giorni di centrare l’obiettivo serie A e di dover poi accettare una sentenza amara (l’esito arriverà comunque nei prossimi giorni) con la retrocessione in serie C. All’udienza ammesso anche il Benevento come parte interessata, mentre i legali del Palermo continuano a insistere sull’inammissibilità del procedimento. Il club siciliano è accusato per responsabilità diretta e oggettiva di illeciti amministrativi per il comportamento dei propri rappresentanti, tra cui in particolare l’ex patron Maurizio Zamparini. Al Palermo, insomma, la Procura contesta di aver taroccato i bilanci dal 2014 al 2017, in modo da ottenere l’iscrizione ai campionati di competenza.

Il team di avvocati rosanero è composto da Francesco Pantaleone, Francesca Trinchera, Gaetano Terracchio e Antonino Gottuso. La loro memoria difensiva si basa anche su un difetto di giurisdizione, perché per questo tipo di reati la competenza dovrebbe spettare al TAR del Lazio, non al Tribunale Federale. Inoltre si punta anche sull’incongruenza delle date di produzione di alcuni atti, sulla parzialità nell’acquisizione di documenti utilizzati per sostenere essenzialmente le ragioni dell’accusa e la violazione di alcuni principi fondamentali del Codice di Giustizia Sportiva. Punto focale della linea difensiva scelto dai legali dei rosanero è l’istanza di fallimento rigettata dal Tribunale di Palermo nel marzo del 2018 e in riferimento a ciò si punta al rispetto del diritto degli imputati a non essere sottoposti a più processi per il medesimo fatto. Zamparini andrà a processo il prossimo 2 luglio e gli avvocati del Palermo chiederanno dunque la sospensione del deferimento in attesa dell’esito del processo penale in cui l’ex patron è imputato.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si è votato in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Il percorso di avvicinamento e il nuovo volto delle amministrazioni. Speciali amministrative 2018

Elezioni Politiche 2018

Il 4 marzo si vota per il rinnovo di Camera e Senato. In Sicilia possibile testa a testa tra centrodestra e M5s

Elezioni regionali 2017

Un gioco di incastri traballante: senza alleanze e candidature certe, a due mesi dal voto. La possibilità è che la campagna elettorale abbia gli stessi protagonisti di cinque anni fa: Giancarlo Cancelleri (M5s), unico candidato certo; l'uscente Rosario Crocetta, Nello Musumeci e forse anche Claudio ...

Elezioni comunali 2017 in Sicilia

Si vota l'11 giugno 2017 in 132 Comuni in tutta l'Isola, che dovranno eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Tra le sfide più importanti Palermo e Trapani. Nel Messinese occhi puntati su Cesarò e Lipari, nell'Agrigentino su Sciacca, nel Catanese su Paternò e ...

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×