Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Palermo

Palermo, il club reagisce al deferimento della procura
«Atto dovuto e conseguente alle indagini giudiziarie»

In una nota il club rosanero afferma che «la nostra situazione economico-finanziaria è ben diversa da quella descritta dalla stampa». Nel frattempo il sindaco Orlando vuole vederci chiaro: «Aspettiamo che si chiarisca la situazione prima di esaminare la proposta di affidamento dello stadio»

Luca Di Noto

Foto di: Luca Di Noto

Foto di: Luca Di Noto

Il Palermo non perde tempo e dopo il deferimento della procura federale al tribunale federale nazionale ha risposto attraverso una nota ufficiale apparso sul proprio sito internet: «In merito al deferimento odierno della Procura Federale, l’U.S. Città di Palermo intende sottolineare come tale iniziativa sia un atto dovuto nonché conseguente alle indagini giudiziarie in corso e verrà valutata nelle competenti sedi giudiziarie». Insomma, un atto dovuto e che dunque il club si aspettava, anche se il deferimento potrebbe comportare una penalizzazione in termini di punti. 

Da capire se questa eventuale penalizzazione arriverà nell'attuale o nella prossima stagione: «Ciò senza neppure entrare nel merito delle questioni – prosegue la nota del club –, che tra l'altro sono state oggetto della pronuncia, oggi definitiva, del Tribunale Fallimentare di Palermo che ha rigettato l'istanza di fallimento presentata dalla locale procura della Repubblica». Successivamente, il Palermo ha anche detto la sua sulla situazione economica del club: «La situazione economico-finanziaria della società, ben diversa da quella rappresentata dalla stampa, è stata positivamente valutata dai nuovi investitori che, con l’imminente sottoscrizione del passaggio di proprietà , garantiranno la serena prosecuzione delle attività del club rosanero».

Nel frattempo, chi vuole vederci chiaro e pretende delle spiegazioni è anche e soprattutto il primo cittadino del capoluogo, Leoluca Orlando. Il sindaco ha inviato una lettera al club, minacciando anche la mancata concessione dello stadio nel caso in cui non arriveranno dei chiarimenti: «Il sindaco Leoluca Orlando – si legge nella nota diramata dal Comune – e il presidente del consiglio comunale Salvatore Orlando hanno inviato oggi una lettera alla Società US Città di Palermo, nella quale ricordano che ‘il consiglio comunale attende da tempo che si chiarisca la situazione proprietaria finanziaria della società US Città di Palermo, prima di poter procedere ad esaminare la proposta di affidamento dello stadio comunale Renzo Barbera, da tempo bloccata. Tale procedura – affermano – non potrà avere seguito in assenza di irrinunciabili condizioni di trasparenza e sostenibilità che dovranno essere attestate e comunicate dagli organi nazionali di governo e controllo di attività e società sportive».

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si è votato in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Il percorso di avvicinamento e il nuovo volto delle amministrazioni. Speciali amministrative 2018

Elezioni Politiche 2018

Il 4 marzo si vota per il rinnovo di Camera e Senato. In Sicilia possibile testa a testa tra centrodestra e M5s

Elezioni regionali 2017

Un gioco di incastri traballante: senza alleanze e candidature certe, a due mesi dal voto. La possibilità è che la campagna elettorale abbia gli stessi protagonisti di cinque anni fa: Giancarlo Cancelleri (M5s), unico candidato certo; l'uscente Rosario Crocetta, Nello Musumeci e forse anche Claudio ...

Elezioni comunali 2017 in Sicilia

Si vota l'11 giugno 2017 in 132 Comuni in tutta l'Isola, che dovranno eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Tra le sfide più importanti Palermo e Trapani. Nel Messinese occhi puntati su Cesarò e Lipari, nell'Agrigentino su Sciacca, nel Catanese su Paternò e ...

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×