Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Palermo

A Bagheria Salvini in piazza attacca il sindaco Cinque
Poi tocca a Orlando: «È il prossimo a fare gli scatoloni»

Oggi in Sicilia per tirare la volata ai propri candidati nei comuni che andranno al voto domenica, il ministro dell'Interno non usa parole gentili riferendosi, seppur senza nominarlo direttamente, al primo cittadino uscente del M5s e del capoluogo siciliano

Redazione

Foto di: Antonio Melita

Foto di: Antonio Melita

«Attenti per chi votate a Bagheria, perché quello che doveva essere il sindaco del cambiamento non mi pare abbia ben operato, ma non voglio fare polemica». La butta subito in polemica il vicepremier e ministro dell’Interno Matteo Salvini arringando la numerosa folla venuta ad ascoltarlo a Bagheria. Un attacco diretto, seppur senza nominare mai direttamente il primo cittadino, l'uscente Patrizio Cinque del M5s, da parte del leader del Carroccio oggi in Sicilia per tirare la volata ai propri candidati nei comuni che andranno al voto domenica.

«Qua è pieno di siciliani disoccupati con problemi di case e di lavoro, chi sceglie la Lega anche a Bagheria domenica fa una scelta precisa - avverte - Per le case popolari e i contributi comunali prima ci sono gli italiani e poi, se avanza qualcosa, c'è il resto del mondo. Qua, invece, mi sembra che ci fosse una amministrazione comunale per cui chi veniva arrivava prima il resto del mondo e poi se avanzava qualcosa c'erano i cittadini. Questo è buon senso, è legittima difesa» aggiunge.

Ma il numero uno del Carroccio ne ha anche per il sindaco di Palermo, con il quale da tempo hanno ingaggiato uno scontro a distanza soprattutto sul tema dei diritti ai migranti. «Orlando chi? Non conosco Orlando - dice ironico - È quello che ogni volta che c'è un barcone che si avvicina alle coste italiane e dico che non c'è nessun porto a disposizione, è pronto a sostenere che Palermo è pronta ad accogliere. Come se in quella città non ci fossero già abbastanza problemi. Si occupi del suo Comune. Il prossimo che prepara gli scatoloni è Orlando. Poi scegliete voi».

E prima di andare via, anche stavolta Salvini trova il tempo per una foto con i propri sostenitori, ma sempre con ironia: «Tranquilli, non andrò via da Bagheria fino a quando non farò una foto con tutti voi - dice rivolgendosi alla folla di cittadini che hanno chiesto un selfie con lui - entrate però da destra, mai da sinistra…»

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si è votato in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Il percorso di avvicinamento e il nuovo volto delle amministrazioni. Speciali amministrative 2018

Elezioni Politiche 2018

Il 4 marzo si vota per il rinnovo di Camera e Senato. In Sicilia possibile testa a testa tra centrodestra e M5s

Elezioni regionali 2017

Un gioco di incastri traballante: senza alleanze e candidature certe, a due mesi dal voto. La possibilità è che la campagna elettorale abbia gli stessi protagonisti di cinque anni fa: Giancarlo Cancelleri (M5s), unico candidato certo; l'uscente Rosario Crocetta, Nello Musumeci e forse anche Claudio ...

Elezioni comunali 2017 in Sicilia

Si vota l'11 giugno 2017 in 132 Comuni in tutta l'Isola, che dovranno eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Tra le sfide più importanti Palermo e Trapani. Nel Messinese occhi puntati su Cesarò e Lipari, nell'Agrigentino su Sciacca, nel Catanese su Paternò e ...

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×