Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Palermo

Razzismo a Partinico, condanne per due uomini
Avevano aggredito un 19enne con calci e pugni

A entrambi i due uomini, di 35 e 38 anni, è stata applicata l'aggravante dell'odio razziale. L'episodio è avvenuto il 26 luglio scorso, accanto a un bar del centro, quando il ragazzo di origini senegalesi è stato prima offeso e poi colpito. Senza alcun motivo

Redazione

Foto di: Silvia Buffa

Foto di: Silvia Buffa

L'estate scorsa a Partinico i gesti di razzismo si erano ripetuti. Tanto da far risultare la cittadina del palermitano al centro del dossier curato dalla radicale Emma Bonino. Uno degli episodi che più avevano suscitato scalpore era stata l'aggressione a Khalifia Dieng, il 19enne di origine senegalese che il 26 luglio scorso era stato colpito con calci e pugni.

La vittima, che era ospite di una comunità nel paese, è stata aggredita per strada senza alcuna ragione, mentre era in bicicletta. A meno di un anno di distanza dall'episodio il gup di Palermo ha condannato in abbreviato a due anni e quattro mesi Lorenzo Rigano e Gioacchino Bono, entrambi di Partinico. Nel processo, celebrato con rito abbreviato, il pubblico ministero Gery Ferrara ha usato parole molto dure nei confronti dei due imputati, che sono stati condannati al massimo della pena prevista per questo tipo di reato e con la diminuzione di un terzo solo per il rito speciale. A entrambi il giudice ha applicato l'aggravante dell'odio razziale, assolvendoli, invece, dalla seconda accusa che era di diffamazione.

Rigano, operaio di 38 anni anni, e Bono di 35, sono stati individuati grazie al video girato dalle telecamere di un locale della piazza di Partinico e al racconto di alcuni testimoni che avevano assistito al pestaggio. Bono, riuscito a sfuggire all'arresto, è stato rintracciato in un secondo momento. Il senegalese era in bici nella piazza di Santa Caterina e attendeva un operatore della comunità alloggio, da cui era ospitato, che stava cercando un giovane extracomunitario ancora non rientrato nella struttura. Per essere poi insultato da alcune persone sedute al tavolino di un bar.

«Vattene via sporco negro, siete tutti figli di puttana, ve ne dovete andare dal nostro Paese»: i soliti epiteti razzisti hanno dato poi il via all'aggressione, avvenuta tramite calci e pugni, anche diretti al viso. Il ragazzo non ha reagito, è stato poi soccorso e portato all'ospedale di Partinico. Il giorno seguente ha trovato però il coraggio di presentare la denuncia nei confronti dei suoi aggressori.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si è votato in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Il percorso di avvicinamento e il nuovo volto delle amministrazioni. Speciali amministrative 2018

Elezioni Politiche 2018

Il 4 marzo si vota per il rinnovo di Camera e Senato. In Sicilia possibile testa a testa tra centrodestra e M5s

Elezioni regionali 2017

Un gioco di incastri traballante: senza alleanze e candidature certe, a due mesi dal voto. La possibilità è che la campagna elettorale abbia gli stessi protagonisti di cinque anni fa: Giancarlo Cancelleri (M5s), unico candidato certo; l'uscente Rosario Crocetta, Nello Musumeci e forse anche Claudio ...

Elezioni comunali 2017 in Sicilia

Si vota l'11 giugno 2017 in 132 Comuni in tutta l'Isola, che dovranno eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Tra le sfide più importanti Palermo e Trapani. Nel Messinese occhi puntati su Cesarò e Lipari, nell'Agrigentino su Sciacca, nel Catanese su Paternò e ...

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×