Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Palermo

Il Palermo c’è ed espugna Benevento
Brignoli decisivo, a segno Nesto-Puscas

Rosa a un punto dal Lecce che deve ancora riposare. La sblocca il macedone sul finire del primo tempo, poi il rumeno la chiude negli ultimi minuti. Nel finale la riapre Asencio ma nel corso della gara è decisivo il portiere, grande ex, con diverse parate

Luca Di Noto

Secondo successo consecutivo (e non capitava dallo scorso dicembre) per il Palermo che dopo il Verona stende anche il Benevento. I rosa si impongono a domicilio e conquistano tre punti pesantissimi, forse fondamentali in ottica corsa promozione in serie A: adesso infatti Lecce e Brescia (che giocherà lunedì sera contro il Livorno) distano un punto.

Il Palermo parte subito con il giusto atteggiamento, provando a fare la partita, ma la prima conclusione pericolosa è dei padroni di casa con Ricci che prova il pallonetto da centrocampo, palla fuori. Al 10’ grande occasione per i rosa, con Jajalo che dalla distanza impegna Montipò e sulla ribattuta Haas di testa mette alto. I giallorossi prendono fiducia col passare dei minuti sfiorando la rete con Coda (complice un’uscita sbagliata di Brignoli) e Improta, ma stavolta il portiere è decisivo nel mettere in corner. Campani ancora pericolosi con Ricci e Viola, i siciliani provano a reagire e guadagnano metri col passare dei minuti. Alla mezz’ora la squadra di Stellone si rende pericolosa con un’azione manovrata conclusa da Moreo con il sinistro che esce di poco a lato. Subito dopo, Benevento sfortunato: Ricci riceve palla e calcia alla cieca con Brignoli fuori dai pali, la traversa salva i rosa. Padroni di casa pericolosi in contropiede dopo un calcio d’angolo per il Palermo, ma Brignoli si oppone al mancino di Ricci, poco dopo il portiere si ripete in due tempi su Coda. Subito dopo è Nestorovski a provarci, ma il suo mancino è troppo debole per impensierire Montipò. Il macedone però al 42’ non perdona: grande assist filtrante di Jajalo che trova l’attaccante, bravo a non sbagliare a tu per tu con Montipò. Si va così all’intervallo sullo 0-1.

In avvio di ripresa, Palermo subito pericoloso con Moreo che salta Caldirola con un sombrero e viene fermato fallosamente, ma l’arbitro non ravvisa nulla. I ritmi sono alti e tra i giocatori in campo c’è anche un sottile nervosismo, i giallorossi si fanno vedere con Ricci che impegna ancora Brignoli, bravo a deviare in angolo. I rosa gestiscono comunque le operazioni di gioco e fanno girare il pallone, proponendosi in avanti con ordine. Al 61’ il Palermo si fa rivedere dalle parti di Montipò con un tiro-cross di Salvi, ma il portiere blocca. Un minuto dopo, Brignoli mette in corner un tentativo di Coda, mentre al 66’ è Jajalo a provarci sugli sviluppi di un corner, tiro deviato in angolo da un difensore. Al 75’, botta da fuori di Viola e Brignoli la respinge ancora; quattro minuti dopo, il portiere è ancora decisivo sul tiro di Buonaiuto a botta sicura. All’81’ il Palermo la chiude: lancio di Haas in avanti per Puscas che si invola verso la porta difesa da Montipò e a tu per tu lo fredda. Cinque minuti dopo, Brignoli è ancora decisivo sul tiro di controbalzo di Maggio, salvando sulla linea. Proprio nel finale, il Benevento accorcia le distanze con un colpo di testa di Asencio, bravo ad anticipare Pirrello. Nel recupero i padroni di casa ci provano ma il risultato non cambia più.

TOP

Brignoli C’è poco da dire, evidentemente contro le sue ex squadre il portiere rosanero si esalta. Era stato decisivo già a Perugia, lo è stato anche stasera a Benevento. Al di là di due incertezze nel primo tempo, è in serata di grazia e abbassa letteralmente la saracinesca.

Jajalo Il bosniaco si conferma decisivo a centrocampo, dove è il vero metronomo di questa squadra. Ottimo l’assist per Nestorovski nel primo tempo, nella ripresa viene ammonito e salterà la partita contro il Padova.

Moreo Il numero 9 rosanero è in costante crescita e lo dimostra anche questa sera. Non va spesso a segno, è vero, ma crea tantissimo e si rende utile in ogni parte del campo, dando una mano anche agli altri reparti.

Nestorovski Secondo gol consecutivo per il macedone, sempre presente negli scontri diretti. Il capitano rosanero lotta e sbraccia, quando ha l’occasione di colpire non fallisce.

FLOP

Nessuna insufficienza tra i rosanero questa sera.

Benevento: Montipò 6, Maggio 5,5, Antei 4,5, Caldirola 5, Improta 6, Del Pinto 5,5 (76’ R. Insigne 6), Viola 6,5, Bandinelli 6,5, Ricci 6 (63’ Asencio 6), Coda 5,5, Armenteros 5 (76’ Buonaiuto 6). All. Bucchi 6.

Palermo: Brignoli 7,5, Salvi 6, Szyminski 6,5, Rajkovic 6, Aleesami 6, Murawski 6,5, Jajalo 7, Haas 6,5 (85’ Pirrello s.v.), Falletti 6,5 (79’ Fiordilino s.v.), Moreo 7, Nestorovski 7 (79’ Puscas 6,5). All. Stellone 7.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si è votato in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Il percorso di avvicinamento e il nuovo volto delle amministrazioni. Speciali amministrative 2018

Elezioni Politiche 2018

Il 4 marzo si vota per il rinnovo di Camera e Senato. In Sicilia possibile testa a testa tra centrodestra e M5s

Elezioni regionali 2017

Un gioco di incastri traballante: senza alleanze e candidature certe, a due mesi dal voto. La possibilità è che la campagna elettorale abbia gli stessi protagonisti di cinque anni fa: Giancarlo Cancelleri (M5s), unico candidato certo; l'uscente Rosario Crocetta, Nello Musumeci e forse anche Claudio ...

Elezioni comunali 2017 in Sicilia

Si vota l'11 giugno 2017 in 132 Comuni in tutta l'Isola, che dovranno eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Tra le sfide più importanti Palermo e Trapani. Nel Messinese occhi puntati su Cesarò e Lipari, nell'Agrigentino su Sciacca, nel Catanese su Paternò e ...

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×