Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Palermo

Tutta la verità di Contrada nell’esposto del 2007
«Contro di me un gioco al massacro senza limiti»

Già 12 anni fa l'ex numero 3 del Sisde aveva presentato una memoria storica, che partiva dalla sua presunta presenza in via d’Amelio pochi istanti dopo l’esplosione del 19 luglio. Un quadro di menzogne, quelle di pentiti e poliziotti, che lo avrebbero segnato per sempre

Silvia Buffa

Foto di: Gabriele Ruggieri

Foto di: Gabriele Ruggieri

«C’è il dottor Contrada che è a disposizione della mafia». Sono frasi come questa, pronunciata dal pentito Gaspare Mutolo davanti ai giudici di Caltanissetta il 7 giugno ’94, che secondo l’ex numero 3 del Sisde avrebbero contribuito a renderlo, agli occhi di magistrati e opinione pubblica, il cattivo perfetto da coinvolgere nella strage di via d’Amelio. Frasi e dichiarazioni, di Mutolo e di altri collaboratori giustizia, contro cui lo stesso Contrada ha sempre puntato il dito. Ma nel suo lungo elenco di diffamatori ci sono anche ex colleghi del mondo della giustizia, lo stesso di cui lui ha fatto parte. Di ognuno ha fatto nomi e cognomi, tirando in ballo fatti, circostanze, affermazioni, contraddizioni e smentite. Mettendo poi tutto insieme in un esposto-querela di 61 pagine presentato poco prima di entrare nel carcere di Santa Maria Capua Vetere, nel marzo del 2007. Un documento accompagnato da un centinaio di allegati. «In quelle carte si provava in maniera inconfutabile che c’era stato un tentativo di depistaggio nelle indagini sulla strage di via d’Amelio. Ma tutto è stato archiviato, per vari motivi, tranne un filone di questa inchiesta che era seguita dal pubblico ministero Luca Tescaroli, poi trasferito a Catania». Lo ha dichiarato lo stesso Contrada, tirando fuori ancora una volta dai cassetti della memoria quello stesso documento, appena una settimana fa al processo a carico degli ex poliziotti del gruppo Falcone-Borsellino Mario Bo, Fabrizio Mattei e Michele Ribaudo, accusati di calunnia aggravata.

Abbonati a MeridioNews per continuare a leggere l'articolo

È gratis per i primi 30 giorni

Un piccolo sostegno a fronte di un grande lavoro: per leggere il giornale dal tuo smartphone, dopo 3 contenuti gratuiti ogni mese, ti chiediamo un contributo. In cambio non vedrai pubblicità invasiva e potrai scoprire tutti i nostri approfondimenti esclusivi.

Scopri di più

Flashnews

Tutte le Flash

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si è votato in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Il percorso di avvicinamento e il nuovo volto delle amministrazioni. Speciali amministrative 2018

Elezioni Politiche 2018

Il 4 marzo si vota per il rinnovo di Camera e Senato. In Sicilia possibile testa a testa tra centrodestra e M5s

Elezioni regionali 2017

Un gioco di incastri traballante: senza alleanze e candidature certe, a due mesi dal voto. La possibilità è che la campagna elettorale abbia gli stessi protagonisti di cinque anni fa: Giancarlo Cancelleri (M5s), unico candidato certo; l'uscente Rosario Crocetta, Nello Musumeci e forse anche Claudio ...

Elezioni comunali 2017 in Sicilia

Si vota l'11 giugno 2017 in 132 Comuni in tutta l'Isola, che dovranno eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Tra le sfide più importanti Palermo e Trapani. Nel Messinese occhi puntati su Cesarò e Lipari, nell'Agrigentino su Sciacca, nel Catanese su Paternò e ...

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews