Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Palermo

Palermo-Verona vista dal doppio ex Peppe Ingrassia
«I rosa vinceranno 2-0, ma la gara sarà molto dura»

Il portiere è cresciuto nelle giovanili rosanero e ha giocato con la maglia degli scaligeri in C1 nel 2009/10: «La decideranno Jajalo e Nestorovski». Sulle possibilità di promozione in serie A: «Adesso non bisogna più lasciare punti per strada»

Luca Di Noto

«La partita di stasera sarà ancora più complicata di quella del girone d’andata. È uno scontro importante per le posizioni di vertice. Il Palermo ha voglia di riscatto dopo le ultime partite non proprio positive». A presentare la gara in programma al Barbera questa sera tra Palermo e Verona è Giuseppe Ingrassia, portiere cresciuto nelle giovanili rosanero (nel 2008/09 vinse lo scudetto con la Primavera) che ha indossato anche la maglia gialloblù nel 2009/10 (serie C1) e che adesso difende la porta di Sant’Agata, in Eccellenza. «Il Verona sta attraversando un momento positivo e quindi mi aspetto una bella partita con parecchi scontri. Chi avrà più cattiveria porterà la partita a casa. Da palermitano spero sia il Palermo perché ha bisogno di risultati positivi per avvicinare la gente e cercare di migliorare la posizione in classifica e anche le sorti della società».

I rosa sono chiamati a reagire dopo il ko rimediato a Pescara, il 3-2 maturato nonostante la buona prestazione: «Quella di Pescara è stata una brutta sconfitta arrivata nel finale. Quel risultato ha fatto male perché a questo punto del campionato è importante non perdere punti». E a tal proposito, due dirette concorrenti come Lecce e Pescara ieri hanno perso le rispettive gare contro Cremonese e Ascoli: «Questo deve essere uno sprone perché bisogna approfittare del loro passo falso. Il Palermo deve cercare di vincere la gara di stasera per provare a riavvicinarsi il più possibile al secondo posto che adesso dista quattro punti». Nonostante le tre reti incassate a Pescara, però, i rosa sono ancora la terza miglior difesa del campionato, dietro Cittadella e Cremonese: «I campionati - prosegue Ingrassia - si vincono con i migliori attacchi o con le migliori difese. È sicuramente un fatto importante quello di non subire molti gol e avere una delle migliori difese. Sicuramente è una statistica positiva e anche un motivo d’orgoglio. C’è tanto lavoro dietro e fa sempre piacere subire pochi gol».

Statistiche a parte, il calo nella tabella di marcia del Palermo tra il girone d’andata e quello di ritorno è evidente. Nelle ultime undici giornate, i siciliani hanno conquistato soltanto 13 punti, mentre nelle stesse gare del girone d’andata ne avevano messi in cascina 24: «Penso che questo sia dovuto anche a tutti i problemi societari che hanno potuto condizionare i giocatori. Adesso la situazione sembra si stia stabilizzando. Purtroppo ultimamente il Palermo ha perso parecchi punti per strada e adesso bisogna assolutamente riscattarsi». E dopo il Verona, la truppa di mister Stellone affronterà un'altra diretta concorrente per la promozione come il Benevento, che attualmente (con una partita in più) ha agganciato i rosa in classifica: «Il Palermo non deve guardare alle altre squadre, anche se si tratta di ottime formazioni. I rosa sono una squadra forte, con tanti nazionali e non deve invidiare nulla a nessuno. Il Palermo deve avere paura soltanto di se stesso». Pronostico secco infine da parte di Ingrassia: «Penso che il Palermo vincerà 2-0 con gol di Jajalo e Nestorovski».

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si è votato in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Il percorso di avvicinamento e il nuovo volto delle amministrazioni. Speciali amministrative 2018

Elezioni Politiche 2018

Il 4 marzo si vota per il rinnovo di Camera e Senato. In Sicilia possibile testa a testa tra centrodestra e M5s

Elezioni regionali 2017

Un gioco di incastri traballante: senza alleanze e candidature certe, a due mesi dal voto. La possibilità è che la campagna elettorale abbia gli stessi protagonisti di cinque anni fa: Giancarlo Cancelleri (M5s), unico candidato certo; l'uscente Rosario Crocetta, Nello Musumeci e forse anche Claudio ...

Elezioni comunali 2017 in Sicilia

Si vota l'11 giugno 2017 in 132 Comuni in tutta l'Isola, che dovranno eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Tra le sfide più importanti Palermo e Trapani. Nel Messinese occhi puntati su Cesarò e Lipari, nell'Agrigentino su Sciacca, nel Catanese su Paternò e ...

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×