Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Palermo

Pallanuoto, Telimar sconfitto a Napoli
L’Acquachiara si impone 10-9 nel finale

I palermitani vengono sconfitti dalla rete di Pasca Di Magliano a venti secondi dal termine e scivolano in classifica, passando dal secondo al quarto posto. Il presidente Giliberti: «I napoletani hanno meritato, giocando con il sangue agli occhi»

Luca Di Noto

Sconfitta amara per il Telimar di coach Mustur che, nella 16^ giornata del girone sud di serie A2, cade a Napoli contro l’Acquachiara. Un ko che costa il secondo posto ai palermitani, adesso scivolati in quarta posizione in classifica e superati da Latina e Pescara. I siciliani tornano così a perdere dopo una striscia positiva di sei risultati utili consecutivi.

Il sette dell’Addaura passa in vantaggio dopo due minuti e mezzo con il capitano, Lo Cascio. I padroni di casa, però, sono bravi a reagire e con le reti di Briganti, De Gregorio e nuovamente Briganti (su uomo in più) si portano sul 3-1 alla prima sirena. Nella seconda frazione, la squadra di coach Mustur reagisce bene con una doppietta di Lo Dico (il secondo gol in superiorità numerica), agguantando così il pareggio. La rete di Manuel Occhiello poco dopo, però, consente ai partenopei di arrivare a metà gara sul 4-3.

Al rientro in vasca il Telimar agguanta il pari con Lo Cascio, ma i napoletani non si demoralizzano e costruiscono nuovamente un doppio vantaggio con Briganti e Tozzi. Galioto accorcia momentaneamente le distanze, ma i campani sembrano trovare l’allungo decisivo sul 9-5 con De Gregorio, Briganti e De Gregorio. I palermitani però non si arrendono e prima della terza sirena accorciano con la rete di Migliaccio. L’ultimo quarto vede il tentativo di rimonta del Telimar che prima accorcia con un rigore di Saric e una rete di Migliaccio e poi trova il pari con Galioto. Il 9-9 resiste fino a venti secondi dal termine, quando Pasca Di Magliano beffa Lamoglia per il definitivo 10-9.

Il presidente del Telimar, Marcello Giliberti, ha commentato così la gara: «Meritata vittoria dell’Acquachiara che, giocando col sangue agli occhi per quattro tempi, ha costantemente condotto il match. Non possiamo sperare in un nostro consueto quarto parziale irruento per portare a casa i tre punti; i troppi errori in attacco ed un approccio non troppo aggressivo in questo Campionato livellatissimo non ci possono lasciare scampo. Guardiamo ora al prossimo turno casalingo con il forte Pescara, contro il quale dovremo giocare con un piglio totalmente diverso».

Acquachiara Ati 2000-Telimar 10-9
Parziali
: 3-1, 1-2, 5-3, 1-3

Acquachiara Ati 2000: M. Rossa, E. Ciardi, D. De Gregorio 3, I. Occhiello, L. Pasca Di Magliano 1, M. Lanfranco, M. Occhiello 1, M. Ronga, M. Iula, V. Tozzi 1, C. Centanni, L. Briganti 4, C. Alvino. All. Occhiello.

Telimar: A. Lamoglia, Di Falco, G. Galioto 2, F. Di Patti, D. Occhione, R. Lo Dico 2, A. Giliberti, J. Saric 1 (1rig.), F. Lo Cascio 2, Messana, M. Migliaccio 2, A. Sansone. All. Mustur

Arbitri: Camoglio e Fusco

Note: Prima della partita è stato osservato un minuto di silenzio in memoria della scomparsa del direttore sportivo dell'AN Brescia Piero Borelli. Telimar iscrive a referto 12 atleti. usciti per limite di falli Occhiello I. (A) e Iula (A) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Acquachiara Ati 2000 5/10; Telimar 3/11 + 1 rig. Spettatori 100 circa.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si è votato in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Il percorso di avvicinamento e il nuovo volto delle amministrazioni. Speciali amministrative 2018

Elezioni Politiche 2018

Il 4 marzo si vota per il rinnovo di Camera e Senato. In Sicilia possibile testa a testa tra centrodestra e M5s

Elezioni regionali 2017

Un gioco di incastri traballante: senza alleanze e candidature certe, a due mesi dal voto. La possibilità è che la campagna elettorale abbia gli stessi protagonisti di cinque anni fa: Giancarlo Cancelleri (M5s), unico candidato certo; l'uscente Rosario Crocetta, Nello Musumeci e forse anche Claudio ...

Elezioni comunali 2017 in Sicilia

Si vota l'11 giugno 2017 in 132 Comuni in tutta l'Isola, che dovranno eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Tra le sfide più importanti Palermo e Trapani. Nel Messinese occhi puntati su Cesarò e Lipari, nell'Agrigentino su Sciacca, nel Catanese su Paternò e ...

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×