Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Palermo

Vertenza Blutec, nuovo appello dei sindacati
«Farne un caso di riscatto per il Mezzogiorno»

Redazione

«Fare del caso Blutec l'emblema del riscatto per tutte quelle forze istituzionali, sociali e produttive che si battono per il rilancio del Mezzogiorno e non intendono stare in silenzio di fronte a chi impedisce lo sviluppo, bloccando persino fondi pubblici disponibili e dando l'immagine di un Sud ostaggio di logiche imprenditoriali perverse e della criminalita' organizzata». E' l'appello che lanciano Fim Fiom e Uilm in Sicilia a sostegno della vertenza Blutec di Termini Imerese, ripiombata nell'incertezza assoluta dopo gli arresti del management accusato dalla Procura di malversazione ai danno dello Stato per avere distratto 16 dei 21 milioni di finanziamenti pubblici assegnati da Invitalia per il rilancio dell'attività produttiva. 

«Pur in presenza di ben 300 milioni di fondi pubblici sono trascorsi sette anni e due mesi da quando la Fca ha lasciato Termini Imerese cedendo lo stabilimento a Blutec e la fabbrica non è mai ripartita come doveva - sottolineano Fim Fiom e Uilm - Ci sono state proposte e gruppi imprenditoriali interessati ma che per diversi motivi sono incappati in guai giudiziari. Bisogna ripartire dalle macerie per costruire uno sviluppo reale, il caso Blutec può rappresentare per chi crede nel Sud il simbolo di un riscatto: ecco perche' sollecitiamo tutte le forze sane a unirsi alla lotta che da anni conducono i lavoratori il cui unico scopo è quello di rientrare nella propria fabbrica con un progetto che guardi al rispetto dell'ambiente, puntando sulle auto elettriche, chiamando alle proprie responsabilità Fca oppure coinvolgendo alte case automobilistiche in modo da uscire da un monopolio dell'automotive che ha frenato e continua a frenare lo sviluppo di un sistema industriale al quale il nostro Paese non può e non deve rinunciare». 

Fim Fiom e Uilm dunque invitano tutte le forze istituzionali, sociali e produttive «a sostenere la manifestazione del 21 marzo a Termini Imerese».

(fonte: Cgil, Cisl e Uil)

Flashnews

Tutte le Flash

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si è votato in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Il percorso di avvicinamento e il nuovo volto delle amministrazioni. Speciali amministrative 2018

Elezioni Politiche 2018

Il 4 marzo si vota per il rinnovo di Camera e Senato. In Sicilia possibile testa a testa tra centrodestra e M5s

Elezioni regionali 2017

Un gioco di incastri traballante: senza alleanze e candidature certe, a due mesi dal voto. La possibilità è che la campagna elettorale abbia gli stessi protagonisti di cinque anni fa: Giancarlo Cancelleri (M5s), unico candidato certo; l'uscente Rosario Crocetta, Nello Musumeci e forse anche Claudio ...

Elezioni comunali 2017 in Sicilia

Si vota l'11 giugno 2017 in 132 Comuni in tutta l'Isola, che dovranno eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Tra le sfide più importanti Palermo e Trapani. Nel Messinese occhi puntati su Cesarò e Lipari, nell'Agrigentino su Sciacca, nel Catanese su Paternò e ...

I siciliani a Rio 2016

Alle Olimpiadi di Rio De Janeiro, tra gli atleti italiani, anche diversi siciliani. Un viaggio lungo, fatto anche delle loro storie

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×