Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Palermo

Sequestro 50 milioni, il Palermo «respira»
Cassazione: inammissibili i ricorsi dei pm

Ieri il Procuratore generale aveva chiesto il rigetto dell'appello della Procura contro il mancato sequestro della somma e questa mattina è arrivata la sentenza. Che si 'allinea' ai ricorsi respinti lo scorso 25 gennaio

Antonio La Rosa

Foto di: Tuttomercatoweb

Foto di: Tuttomercatoweb

Era prevedibile, prendendo in esame ciò che era stato stabilito lo scorso 25 gennaio, ma la notizia adesso ha anche i crismi dell’ufficialità. Ed è una notizia che consente al Palermo di tirare un sospiro di sollievo. Il procuratore generale della Cassazione ieri aveva chiesto il rigetto dell’appello della Procura contro il mancato sequestro di 50 milioni dalle casse del club rosanero e questa mattina è arrivata la sentenza della Suprema Corte che ha dichiarato inammissibili i ricorsi presentati dai pm. La decisione odierna, che rientra nell’ambito dell’indagine sulla gestione finanziaria della società di viale del Fante e che ha portato l’ex patron Zamparini agli arresti domiciliari con l’accusa di falso in bilancio, segue di fatto il 'filone' dei tre ricorsi della Procura respinti poco più di due mesi fa: contro il dissequestro del milione di euro restituito al Palermo dal Tribunale del Riesame, l’opposizione in merito ai 100 mila euro in azioni ridate a Zamparini e l’esclusione del reato di autoriciclaggio tra quelli contestati all’imprenditore friulano.

Il Palermo, dunque, «respira» (il sequestro di 50 milioni avrebbe dato alla società il colpo di grazia e compromesso molto probabilmente le trattative legate al cambio di proprietà) e adesso potrà concentrarsi esclusivamente sulla ricerca di un nuovo acquirente. Scaduta l’opzione a favore di Dario Mirri, la priorità del duo Foschi-De Angeli è quella di trovare entro lunedì le risorse necessarie per il pagamento degli stipendi relativi al primo bimestre del 2019. E a quanto pare le prospettive in tal senso sono incoraggianti in virtù di un piano di recupero crediti (tra la somma del credito Alyssa e i soldi presenti in cassa in corrispondenza delle voci botteghino, contratti di sponsorizzazione e rata della mutualità della Lega B) che è in via di definizione per scongiurare l’intervento della Covisoc (che vigila sugli sviluppi societari rosanero assieme alla Figc come ha sottolineato il presidente Gravina) e il rischio di una penalizzazione (fino a quattro punti) in classifica.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si è votato in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Il percorso di avvicinamento e il nuovo volto delle amministrazioni. Speciali amministrative 2018

Elezioni Politiche 2018

Il 4 marzo si vota per il rinnovo di Camera e Senato. In Sicilia possibile testa a testa tra centrodestra e M5s

Elezioni regionali 2017

Un gioco di incastri traballante: senza alleanze e candidature certe, a due mesi dal voto. La possibilità è che la campagna elettorale abbia gli stessi protagonisti di cinque anni fa: Giancarlo Cancelleri (M5s), unico candidato certo; l'uscente Rosario Crocetta, Nello Musumeci e forse anche Claudio ...

Elezioni comunali 2017 in Sicilia

Si vota l'11 giugno 2017 in 132 Comuni in tutta l'Isola, che dovranno eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Tra le sfide più importanti Palermo e Trapani. Nel Messinese occhi puntati su Cesarò e Lipari, nell'Agrigentino su Sciacca, nel Catanese su Paternò e ...

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×