Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Palermo

Mafia, 32 arresti nel mandamento di Porta Nuova
Colpo al business della droga e delle estorsioni

Nell'inchiesta culminata con l'operazione dei carabinieri di stanotte è emerso come Cosa nostra avrebbe organizzato le piazze dello spaccio di sostanze stupefacenti, con grandi richieste da parte di professionisti e imprenditori

Redazione

Associazione per delinquere di stampo mafioso, concorso esterno in associazione mafiosa, estorsioni aggravate dal metodo mafioso, favoreggiamento reale aggravato, trasferimento fraudolento di valori, sleale concorrenza aggravata dalle finalità mafiose, spaccio di sostanze stupefacenti e detenzione illecita di armi. Con queste accuse sono finite in manette 32 persone, destinatarie di un'ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip di Palermo ed eseguita dai carabinieri del comando provinciale su delega della Direzione distrettuale antimafia del capoluogo.

A essere colpito è il mandamento mafioso di Porta Nuova, uno dei più potenti nelle gerarchie della nuova Cosa nostra palermitana. L'inchiesta è la naturale prosecuzione dell'operazione Cupola 2.0, messa a segno lo scorso 4 dicembre, quando a finire dietro la sbarre sono stati diversi uomini d'onore, tra cui alcuni ritenuti titolari di ruoli di vertice all'interno dell'associazione mafiosa, impegnati nel tentativo di ricostituire la storica commissione provinciale di Cosa nostra. Tra gli arrestati di allora c'era Gregorio Di Giovanni, detto il reuccio, considerato il capo del mandamento di Porta Nuova, prendendo il posto di Paolo Calcagno dopo il suo arresto nell'ambito del blitz Panta Rei.

Nell'inchiesta culminata con l'operazione dei carabinieri di stanotte è emerso come il mandamento di Porta Nuova avrebbe organizzato le piazze di spaccio di sostanze stupefacenti, che continua a costituire la principale fonte di reddito di Cosa nostra. Sono state registrate, nel corso delle indagini, numerose richieste di acquisto di droga per uso personale anche da parte di una nutrita schiera di acquirenti costituita da imprenditori e liberi professionisti della città. Sono state, inoltre, individuate due diverse attività, una imprenditoriale e l’altra commerciale, ubicate a Palermo e riconducibili agli esponenti di vertice di Cosa nostra, ma intestate a prestanome e quindi sottoposte a sequestro preventivo. In questo caso è stato contestato il reato di illecita concorrenza aggravata dal metodo mafioso per avere imposto la fornitura di caffè a bar del territorio. Infine, sono stati individuati gli autori di cinque estorsioni consumate o tentate nei confronti di imprenditori e commercianti costretti al versamento del pizzo alla mafia. 

Flashnews

Tutte le Flash

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si è votato in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Il percorso di avvicinamento e il nuovo volto delle amministrazioni. Speciali amministrative 2018

Elezioni Politiche 2018

Il 4 marzo si vota per il rinnovo di Camera e Senato. In Sicilia possibile testa a testa tra centrodestra e M5s

Elezioni regionali 2017

Un gioco di incastri traballante: senza alleanze e candidature certe, a due mesi dal voto. La possibilità è che la campagna elettorale abbia gli stessi protagonisti di cinque anni fa: Giancarlo Cancelleri (M5s), unico candidato certo; l'uscente Rosario Crocetta, Nello Musumeci e forse anche Claudio ...

Elezioni comunali 2017 in Sicilia

Si vota l'11 giugno 2017 in 132 Comuni in tutta l'Isola, che dovranno eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Tra le sfide più importanti Palermo e Trapani. Nel Messinese occhi puntati su Cesarò e Lipari, nell'Agrigentino su Sciacca, nel Catanese su Paternò e ...

I siciliani a Rio 2016

Alle Olimpiadi di Rio De Janeiro, tra gli atleti italiani, anche diversi siciliani. Un viaggio lungo, fatto anche delle loro storie

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×