Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Palermo

Brancaccio, ancora raid contro l'area dell'asilo 3P
«Tolleranza zero, è ora di militarizzare il quartiere»

Continuano le denunce di Maurizio Artale, presidente del Centro Padre Nostro, rispetto agli atti di vandalismo contro allo spazio in cui sorgerà il nido per i bambini. Trafugati catenaccio e catena, vasi rotti e sedie date alle fiamme. «Bisogna controllare ogni buco»

Redazione

«Oggi, in pieno giorno, i picciriddi hanno per la sesta volta rotto e trafugato la catena e il catenaccio che tenevano chiuso il cancello, che ieri sera avevo ricollocato alla presenza di una gazzella dei carabinieri. A nulla è valso l'inseguimento di uno dei militari nei confronti di una ragazza che, sempre ieri sera, faceva da palo ad un suo complice, che nel frattempo appiccava il fuoco ad una catasta di legna precedentemente preparata». È l'ennesima denuncia nel giro di pochi giorni del presidente del Centro Padre Nostro, Maurizio Artale. «Vana è stata la promessa di non farlo più da parte del ragazzo che ho bloccato mentre tentava di scappare e mentre il carabiniere inseguiva la ragazza», racconta ancora. 

A essere diventato bersaglio, in questi giorni, di alcuni bambini di Brancaccio, o chi per loro, è l'area dove verrà costruito un asilo nido. All'indomani della consegna ufficiale del progetto al sindaco Orlando, venerdì 8 marzo, qualcuno ha forzato il catenaccio, facendolo sparire insieme alla catena della recinzione. Facendo invece ritrovare una corda bianca arrotolata e una sedia rotta al posto della pedana di legno, nei giorni scorsi data anche alle fiamme.

                

«Sembra che questa battaglia lo Stato non voglia davvero combatterla a Brancaccio, a difesa del Centro e di quanti vi lavorano da 26 anni. Spero voglia vincere la guerra. Bisogna militarizzare Brancaccio - è la provocazione di Artale -, istallare telecamere e controllare ogni buco del quartiere, scovare chi continua a farsi beffa delle istituzioni, verificare tutte le attività pseudo-legali che vi sono presenti, elevare contravvenzioni a chiunque posteggi sui marciapiedi. È giunta l'ora della tolleranza zero, così come si fece diversi anni fa a Borgo Vecchio».

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si è votato in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Il percorso di avvicinamento e il nuovo volto delle amministrazioni. Speciali amministrative 2018

Elezioni Politiche 2018

Il 4 marzo si vota per il rinnovo di Camera e Senato. In Sicilia possibile testa a testa tra centrodestra e M5s

Elezioni regionali 2017

Un gioco di incastri traballante: senza alleanze e candidature certe, a due mesi dal voto. La possibilità è che la campagna elettorale abbia gli stessi protagonisti di cinque anni fa: Giancarlo Cancelleri (M5s), unico candidato certo; l'uscente Rosario Crocetta, Nello Musumeci e forse anche Claudio ...

Elezioni comunali 2017 in Sicilia

Si vota l'11 giugno 2017 in 132 Comuni in tutta l'Isola, che dovranno eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Tra le sfide più importanti Palermo e Trapani. Nel Messinese occhi puntati su Cesarò e Lipari, nell'Agrigentino su Sciacca, nel Catanese su Paternò e ...

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews