Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Palermo

Blutec, operai dell'indotto tornano a protestare
Giunta: «Puntare a Torino e alla sede di FCA»

Nuovo incontro dei lavoratori termitani a sostegno soprattutto dei 62 interinali che dall'inizio del 2019 sono rimasti senza ammortizzatori sociali. Per il sindaco di Termini Imerese «la casa automobilistica deve assumersi le proprie responsabilità»

Redazione

Questa mattina gli operai della Blutec e dell'indotto hanno nuovamente manifestato in piazza Duomo, soprattutto per far sentire il loro sostegno ai lavoratori e in particolare ai 62 lavoratori interinali che, da mesi, si trovano senza alcun ammortizzatore sociale e per i quali il governo nazionale non ha ancora individuato una soluzione. In particolare oltre 200 operai si sono dati appuntamento in mattinata e successivamente una delegazione di operai, accompagnati dai rappresentanti sindacali della CISL-FIM (Cirivello) e della UILM (Comella), hanno incontrato il sindaco Francesco Giunta, al quale hanno chiesto di organizzare un confronto con il vice presidente dell'assemblea regionale siciliana, il pentastellato Giancarlo Cancelleri.

«Nel corso dell'incontro che si svolgerà il prossimo 13 marzo presso la sede storica del Comune di Termini Imerese, al quale parteciperanno tutti i sindaci coinvolti nella vertenza, oltre che ai rappresentanti sindacali di Fim, Fiom e Uilm - ha detto Giunta - proporrò di andare a Torino per protestare dinanzi la sede di FCA. La casa automobilistica torinese dovrà assumersi le proprie responsabilità facendo la sua parte. Non dobbiamo, altresì, dimenticare che nel dicembre del 2014 proprio FCA ha proposto al tavolo ministeriale il coinvolgimento di Blutec, nell'aspettativa che si potesse contare sulle commesse di prodotti ibridi o elettrici da inserire nella gamma. Solo così potrà, definitivamente, ripartire la produzione nello stabilimento di Termini Imerese. FCA, già Fiat ,lo deve agli operai, lo deve a questa terra dalla quale ha tanto ricevuto e nella quale ha, negli ultimi anni, lasciato una desertificazione industriale, economica e soprattutto sociale».

Flashnews

Tutte le Flash

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si è votato in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Il percorso di avvicinamento e il nuovo volto delle amministrazioni. Speciali amministrative 2018

Elezioni Politiche 2018

Il 4 marzo si vota per il rinnovo di Camera e Senato. In Sicilia possibile testa a testa tra centrodestra e M5s

Elezioni regionali 2017

Un gioco di incastri traballante: senza alleanze e candidature certe, a due mesi dal voto. La possibilità è che la campagna elettorale abbia gli stessi protagonisti di cinque anni fa: Giancarlo Cancelleri (M5s), unico candidato certo; l'uscente Rosario Crocetta, Nello Musumeci e forse anche Claudio ...

Elezioni comunali 2017 in Sicilia

Si vota l'11 giugno 2017 in 132 Comuni in tutta l'Isola, che dovranno eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Tra le sfide più importanti Palermo e Trapani. Nel Messinese occhi puntati su Cesarò e Lipari, nell'Agrigentino su Sciacca, nel Catanese su Paternò e ...

I siciliani a Rio 2016

Alle Olimpiadi di Rio De Janeiro, tra gli atleti italiani, anche diversi siciliani. Un viaggio lungo, fatto anche delle loro storie

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×