Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Palermo

Reddito cittadinanza, conto alla rovescia nei caf
Prevista ressa, a lavoro per aumentare personale

Tra timori e speranze parte domani il sussidio promesso dal governo. In molti immaginano file e disagi alle poste e ai centri di assistenza fiscale: «L'auspicio è che non si presentino in massa agli sportelli» 

Antonio Mercurio

Conto alla rovescia per il reddito di cittadinanza. Domani, infatti, sarà possibile presentare le richieste anche a Palermo e nell’Isola. Non solo online e alle poste ma anche nei caf, dove da tempo si lavora per essere pronti a ricevere dal 6 marzo le domande per l’ottenimento del sussidio. «Già da parecchi giorni abbiamo notato un’affluenza sopra la media per il modello Isee ma domani sarà una sorpresa anche per noi - afferma Gino Ridulfo, responsabile Caf della Cgil Palermo - Naturalmente ci auguriamo che non tutti si presentino proprio il 6 marzo, altrimenti sarà complicato gestire le domande». Si preannuncia un volume elevato di domande, come confermano alcune proiezioni del sindacato: «Tra le persone che hanno fatto domanda Isee nel 2018 rivolgendosi ai nostri sportelli - prosegue Ridulfo - circa 6500 sarebbero quelle potenzialmente interessate al reddito di cittadinanza».

E proprio per evitare disagi, tra le ipotesi al vaglio c’è anche quella per il potenziamento del personale. «Stiamo approntando un piano per fare fronte al picco di richieste - ammette - esattamente come avviene durante la campagna fiscale. Domani è prevista una riunione per valutare un piano di assunzioni: il personale già c’è, dobbiamo capire l’impatto». Al di là della ressa che potrebbe verificarsi agli sportelli, ciò che impensierisce sono le aspettative degli utenti, come sottolinea Ridulfo: «In molti immaginano di percepire da aprile il sussidio nella sua interezza, 780 euro. Ma non sarà realmente così. Oltre a rispettare tutti i parametri, dovranno avere anche un contratto di affitto, e non tutti saranno in questa condizione. Al di là della domanda in sé, quindi, temiamo ciò che accadrà nel momento in cui si percepirà una somma inferiore o la richiesta verrà respinta. Con gli uffici costretti a fare da cuscinetto e offrire consulenza a una serie di rimostranze».

Infine, rimane il nodo delle possibili scappatoie, di cui in questi mesi si è parlato tanto, per accedere al sussidio, anche rispetto alle voci di un boom di cambi di residenza. «In effetti, i giornali hanno raccontato di code agli sportelli delle varie delegazioni municipali - prosegue - Ma poi il governo ha modificato i paletti temporali, quindi tutte queste modifiche fatte per eludere la norma sono state vanificate. Semmai, l’aspetto anomalo è che si tratta di un provvedimento che è ancora un decreto legge. Partiamo da un impianto che può anche essere modificato e magari lo sarà in aspetti marginali - conclude - Finché non è legge può subire delle modifiche nei passaggi parlamentari».  

Flashnews

Tutte le Flash

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si è votato in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Il percorso di avvicinamento e il nuovo volto delle amministrazioni. Speciali amministrative 2018

Elezioni Politiche 2018

Il 4 marzo si vota per il rinnovo di Camera e Senato. In Sicilia possibile testa a testa tra centrodestra e M5s

Elezioni regionali 2017

Un gioco di incastri traballante: senza alleanze e candidature certe, a due mesi dal voto. La possibilità è che la campagna elettorale abbia gli stessi protagonisti di cinque anni fa: Giancarlo Cancelleri (M5s), unico candidato certo; l'uscente Rosario Crocetta, Nello Musumeci e forse anche Claudio ...

Elezioni comunali 2017 in Sicilia

Si vota l'11 giugno 2017 in 132 Comuni in tutta l'Isola, che dovranno eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Tra le sfide più importanti Palermo e Trapani. Nel Messinese occhi puntati su Cesarò e Lipari, nell'Agrigentino su Sciacca, nel Catanese su Paternò e ...

I siciliani a Rio 2016

Alle Olimpiadi di Rio De Janeiro, tra gli atleti italiani, anche diversi siciliani. Un viaggio lungo, fatto anche delle loro storie

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×