Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Palermo

Migranti, flash mob a favore dell'accoglienza
«Apriamo i porti contro Salvini e i confini»

I partecipanti si sono dati appuntamento all’ingresso del porto, in via Amari, dove a decine, intonando il canto Bella ciao, tenendosi per mano hanno realizzato due cerchi concentrici confluiti poi in un unico «grande abbraccio tra i popoli», seguito da un lungo applauso

Antonio Mercurio

Foto di: Antonio Mercurio

Foto di: Antonio Mercurio

Un flash mob di solidarietà per i migranti e contro il decreto Sicurezza è stato organizzato oggi a Palermo. La manifestazione è stata promossa dal Forum antirazzista, a cui hanno aderito una ventina di associazioni, nell’ambito delle iniziative organizzate in adesione alla settimana nazionale di mobilitazioni antirazzista. I partecipanti si sono dati appuntamento all’ingresso del porto, in via Amari, dove a decine, intonando il canto Bella ciao, tenendosi per mano, hanno realizzato due cerchi concentrici confluiti poi in un unico «grande abbraccio, a simboleggiare l'unione e l'accoglienza tra i popoli», seguito, infine, da un lungo applauso.

«Quello che si vuole con chiarezza denunciare, e non siamo soli in questo, è che il risultato di questo decreto è esattamente il contrario di quello che viene propagandato - si legge nei volantini distribuiti tra i partecipanti - un aumento delle situazioni di irregolarità, la negazione dei diritti umani e un clima di intolleranza acceso che trova nei migranti il capro espiatorio. Come, per trovare consenso elettorale invece di salvaguardare il diritto internazionale e le vite umane, si adotta la politica del ricatto e della chiusura dei porti». Numerosi i cartelli contro il ministro dell'Interno e il decreto Sicurezza ribattezzato, per l'occasione, (in)sicurezza: «Apriamo i porti, le menti e i cuori in accoglienza contro Salvini e tutti i confini», «sangue vostrum», e ancora «basta navi ostaggio, basta migranti morti in mare». 

«Come diciamo da tempo, questo decreto crea più insicurezza che sicurezza, anzi siamo sicuri che l'intento sia proprio questo - ribadisce Fausta Ferruzza portavoce del Forum antirazzista Palermo - per provocare una reazione nella cittadinanza e chiedere una risposta di un governo forte. Una tendenza che è già in atto con provvedimenti razzisti adottati nei confronti dei migranti. Noi siamo qui oggi - ha aggiunto - anche per chiedere la liberazione delle imbarcazioni di salvataggio bloccate nei porti europei con pretesti inconsistenti, come la nave Sea Watch a Catania o nel caso dell'Aquarius». 

Il corteo, aperto dallo striscione «Palermo antirazzista e antifascista, Palermo per accoglienza e solidarietà», è partito da alcuni istanti, diretto verso il Teatro Massimo, in piazza Verdi, attraverso via Crispi e via Cavour, con un passaggio simbolico davanti alla Prefettura del capoluogo. 

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si è votato in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Il percorso di avvicinamento e il nuovo volto delle amministrazioni. Speciali amministrative 2018

Elezioni Politiche 2018

Il 4 marzo si vota per il rinnovo di Camera e Senato. In Sicilia possibile testa a testa tra centrodestra e M5s

Elezioni regionali 2017

Un gioco di incastri traballante: senza alleanze e candidature certe, a due mesi dal voto. La possibilità è che la campagna elettorale abbia gli stessi protagonisti di cinque anni fa: Giancarlo Cancelleri (M5s), unico candidato certo; l'uscente Rosario Crocetta, Nello Musumeci e forse anche Claudio ...

Elezioni comunali 2017 in Sicilia

Si vota l'11 giugno 2017 in 132 Comuni in tutta l'Isola, che dovranno eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Tra le sfide più importanti Palermo e Trapani. Nel Messinese occhi puntati su Cesarò e Lipari, nell'Agrigentino su Sciacca, nel Catanese su Paternò e ...

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×