Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Palermo

Palermo, blitz in città di Raffaello Follieri
«Vogliamo la società, la proposta è seria»

Atterrato a Punta Raisi intorno alle 14,20, l'imprenditore foggiano ha fatto il punto sulla trattativa davanti all'ingresso di un albergo del centro cittadino. Ieri, intanto, ha incontrato a Milano l'ad rosanero Facile

Antonio La Rosa

Foto di: gds

Foto di: gds

Raffaello Follieri fa sul serio. Due le conferme: la proposta di acquisto del Palermo formulata ieri nel corso dell’incontro avvenuto a Milano con l’amministratore delegato rosanero Facile (incontro al termine del quale sarebbe emersa una mancanza di sintonia tra le parti) e la sua presenza oggi in città. Atterrato a Punta Raisi intorno alle 14,20, l’imprenditore foggiano non è passato dallo stadio (lo hanno fatto i suoi legali) e, accompagnato dall’avvocato Di Trapani (lo stesso avvocato di Zamparini pochi mesi fa), davanti all’ingresso di un albergo del centro cittadino nel tardo pomeriggio ha fatto il punto sulla trattativa.

«Stiamo andando avanti, siamo qui a Palermo come avevamo promesso per verificare la possibilità di concludere questa acquisizione - ha dichiarato il businessman pugliese andato via già questa sera - se conosco i reali debiti del Palermo? Preferisco non rispondere a domande tecniche. Non ho mai nascosto il nostro interesse all’acquisizione di questa società e siamo convinti di farlo dopo avere, naturalmente, verificato che le condizioni siano quelle giuste». Le difficoltà di Facile a trovare risorse hanno messo Follieri nelle condizioni di riproporre la propria candidatura: «Sappiamo esattamente cosa serve per la gestione della società, per arrivare a giugno e poi per il resto. Un messaggio ai tifosi? Voglio ringraziarli per l’affetto che c’è sempre stato nei nostri confronti. È molto importante il fatto di essere qui oggi anche per dimostrare che la nostra è una proposta seria e che siamo convinti di andare avanti su questa operazione. Se sono ottimista? Preferisco non rispondere perché le transazioni si fanno tra due parti, non da una parte sola».

Sulla trattativa in corso con Follieri, intanto, non si è sbilanciato l’ad rosanero Facile: «In questo momento non posso dire nulla in merito - ha dichiarato il dirigente friulano a SportNews.eu - se il club può tornare a Zamparini? No, assolutamente. Peraltro quella dell’ex patron non è una messa in mora vera e propria. Ci ricorda quelli che erano stati gli intenti. Il piano prevede il versamento delle risorse finanziarie entro certe date e verrà fatto». L’ottimismo che trasuda dalle sue parole stride con la presenza oggettiva di alcune criticità: «La situazione va avanti molto positivamente. Per le scadenze previste tutto è a posto, pagheremo gli stipendi entro le date annunciate. Striscioni dei tifosi contro di me? Io credo di avere difeso la continuità della direzione sportiva e la squadra. Ho fatto quanto potevo. Poi ognuno può esprimere i propri giudizi. Le accuse di Richardson? Replicheremo al momento e nei modi opportuni».

Flashnews

Tutte le Flash

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si è votato in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Il percorso di avvicinamento e il nuovo volto delle amministrazioni. Speciali amministrative 2018

Elezioni Politiche 2018

Il 4 marzo si vota per il rinnovo di Camera e Senato. In Sicilia possibile testa a testa tra centrodestra e M5s

Elezioni regionali 2017

Un gioco di incastri traballante: senza alleanze e candidature certe, a due mesi dal voto. La possibilità è che la campagna elettorale abbia gli stessi protagonisti di cinque anni fa: Giancarlo Cancelleri (M5s), unico candidato certo; l'uscente Rosario Crocetta, Nello Musumeci e forse anche Claudio ...

Elezioni comunali 2017 in Sicilia

Si vota l'11 giugno 2017 in 132 Comuni in tutta l'Isola, che dovranno eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Tra le sfide più importanti Palermo e Trapani. Nel Messinese occhi puntati su Cesarò e Lipari, nell'Agrigentino su Sciacca, nel Catanese su Paternò e ...

I siciliani a Rio 2016

Alle Olimpiadi di Rio De Janeiro, tra gli atleti italiani, anche diversi siciliani. Un viaggio lungo, fatto anche delle loro storie

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×