Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Palermo

Caos Palermo, Follieri torna di attualità
Gli ultras puntano il dito contro l'ad Facile

La situazione societaria del club rosanero, che negli ultimi giorni ha fatto registrare l'uscita di scena di Richardson e Treacy, è in divenire. L'imprenditore foggiano non ha mai abbandonato l'idea di acquisire il club e ci sta riprovando

Antonio La Rosa

Foto di: Antonio La Rosa

Foto di: Antonio La Rosa

Caos Palermo, nuova puntata. Dopo l’uscita di scena degli inglesi Richardson (protagonista nelle ultime ore di un botta e risposta con l’amministratore delegato Facile, l’ormai ex presidente ha ribadito che fino alla fine di gennaio non era a conoscenza della situazione finanziaria del club e di non avere mai offerto finanziamenti a questo progetto) e del consigliere Treacy, l’ultimo ciak della lunga e stancante telenovela relativa al passaggio di proprietà è il ritorno di fiamma per il Palermo da parte di Raffaello Follieri. L’imprenditore foggiano, che aveva manifestato interesse per la società anche in seguito alla rottura della trattativa con Zamparini lo scorso ottobre, ha riallacciato i contatti con il club di viale del Fante per capire se, nonostante i tempi molto ristretti per una due diligence, ci sono ancora i margini per una negoziazione che porti in extremis alla fumata bianca. E alla finestra c’è pure un gruppo americano, in contatto con il management della capogruppo Sport Capital Group Plc.

Inglesi? Follieri? Americani? Tra tanti punti interrogativi c’è una certezza: le casse della società piangono e serve urgentemente della liquidità. La tranche dei 22,8 milioni del debito Alyssa (holding lussemburghese ceduta da Zamparini agli inglesi nell’ambito dell’operazione Palermo) prevista entro il 31 gennaio non è stata pagata - motivo per cui l’ex patron ha messo in mora la cordata inglese per inadempienza contrattuale - e il bonifico di tre milioni preannunciato nei giorni scorsi da Treacy (che nel frattempo ha rassegnato le dimissioni) per la fine di questa settimana molto probabilmente non arriverà. E intanto, mentre gli organi federali continuano ad essere vigili in merito alla documentazione relativa al cambio di proprietà, si avvicina come una nube minacciosa il 16 febbraio. Data entro la quale il club dovrà pagare ai tesserati gli stipendi relativi alle mensilità dicembre-gennaio se vorrà evitare il deferimento e, di conseguenza, il rischio di una penalizzazione in classifica.

E Facile? Un gigante con i piedi di argilla. L’amministratore delegato, peraltro, è stato oggetto di contestazione da parte di alcuni ultras del collettivo Curva Nord 12 che lo hanno apostrofato con una serie di striscioni esposti all’esterno dello stadio («Facile nemico di Palermo», «Dimentica Palermo, vendi tutto e vattene all’inferno!» più uno dal contenuto irripetibile «Per noi è 'Facile' definirti una...») e dei cori intonati questa mattina nel piazzale del Barbera in occasione della partenza della squadra destinazione Roma dove proseguirà la preparazione in vista della gara in programma sabato a Perugia. I rosanero hanno ricevuto la carica dei tifosi e, prima di salire sul pullman, il tecnico Stellone ha rilasciato “al volo” qualche dichiarazione ai giornalisti presenti: «Il nostro stato d’animo? Quello di una squadra che va a Perugia consapevole della propria forza e che proverà a vincere la partita. Come è stato accolto lo sfogo di Bellusci? Benissimo».

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si è votato in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Il percorso di avvicinamento e il nuovo volto delle amministrazioni. Speciali amministrative 2018

Elezioni Politiche 2018

Il 4 marzo si vota per il rinnovo di Camera e Senato. In Sicilia possibile testa a testa tra centrodestra e M5s

Elezioni regionali 2017

Un gioco di incastri traballante: senza alleanze e candidature certe, a due mesi dal voto. La possibilità è che la campagna elettorale abbia gli stessi protagonisti di cinque anni fa: Giancarlo Cancelleri (M5s), unico candidato certo; l'uscente Rosario Crocetta, Nello Musumeci e forse anche Claudio ...

Elezioni comunali 2017 in Sicilia

Si vota l'11 giugno 2017 in 132 Comuni in tutta l'Isola, che dovranno eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Tra le sfide più importanti Palermo e Trapani. Nel Messinese occhi puntati su Cesarò e Lipari, nell'Agrigentino su Sciacca, nel Catanese su Paternò e ...

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×