Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Palermo

Villa Sofia, si può fare il video al pronto soccorso 
Il pm: «È un diritto documentare il disagio»

Il magistrato ha disposto l'archiviazione per l'avvocato che, il 6 gennaio scorso, girò alcuni filmati e scattò alcune foto con il suo telefonino per rendere pubblica la protesta delle persone che erano in attesa, da almeno cinque ore, nei locali dell'ospedale palermitano.

Fabio Geraci

Si può filmare il caos al pronto soccorso dopo 5 ore di attesa? Si può fare, ha stabilito il pm Enrico Bologna, per il quale «è un diritto documentare il disagio dell'utenza a causa delle lunghe attese che i pazienti sovente si trovano costretti a subire nel pronto soccorso». 

Una decisione che coincide con la richiesta di archiviazione per l'avvocato che il 6 gennaio scorso girò alcuni video con il suo telefonino documentando così la protesta delle persone che erano in attesa nel pronto soccorso dell'ospedale Villa Sofia a Palermo. Per questa reazione, il professionista venne fermato da quattro poliziotti, portato fuori dai locali dell'ospedale in manette, denunciato per molestie a persone e interferenze illecite nella vita privata, oltre al provvedimento di sequestro di video e foto.

Il magistrato ha però chiarito che si poteva fare dando così ragione all'avvocato, giunto nella struttura sanitaria con la moglie alla quale era stata assegnato un codice giallo. «Vi era poi - ha argomentato il pm - un legittimo interesse personale costituito dalla circostanza che i pazienti in attesa di cure vi fosse proprio la moglie dell'indagato al quale non può certamente disconoscersi il diritto di documentare le condizioni di recettività della struttura ospedaliera presso la quale si accingeva ad essere accettare la congiunta». 

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si è votato in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Il percorso di avvicinamento e il nuovo volto delle amministrazioni. Speciali amministrative 2018

Elezioni Politiche 2018

Il 4 marzo si vota per il rinnovo di Camera e Senato. In Sicilia possibile testa a testa tra centrodestra e M5s

Elezioni regionali 2017

Un gioco di incastri traballante: senza alleanze e candidature certe, a due mesi dal voto. La possibilità è che la campagna elettorale abbia gli stessi protagonisti di cinque anni fa: Giancarlo Cancelleri (M5s), unico candidato certo; l'uscente Rosario Crocetta, Nello Musumeci e forse anche Claudio ...

Elezioni comunali 2017 in Sicilia

Si vota l'11 giugno 2017 in 132 Comuni in tutta l'Isola, che dovranno eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Tra le sfide più importanti Palermo e Trapani. Nel Messinese occhi puntati su Cesarò e Lipari, nell'Agrigentino su Sciacca, nel Catanese su Paternò e ...

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×