Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Palermo

La tratta dalla Nigeria che a Palermo non vede nessuno
«Meno sbarchi ma sempre più schiave, specie minorenni»

Dalla ricerca Stranded (Bloccate), condotta dalla studiosa Rafaela Hilario Pascoal col supporto della ong Ciss, viene fuori un quadro che testimonia la condizione di sfruttamento delle donne africane costrette a prostituirsi. «Qui sono ancora più vulnerabili»

Andrea Turco

Foto di: Gabriele Ruggieri

Foto di: Gabriele Ruggieri

«La diminuzione dei flussi migratori c'è stata, è vero, ma le organizzazioni criminali hanno una tale capacità di penetrazione culturale e sociale che riescono sempre ad adattarsi al contesto mutato». La ricercatrice  Rafaela Hilario Pascoal applica la propria considerazione a un fenomeno ben specifico, la tratta di donne che dalla Nigeria ogni anno diventano vittime di tratta destinate allo sfruttamento sessuale. Eppure la riflessione potrebbe estendersi alle politiche di controllo e repressione degli sbarchi che il governo Lega-5stelle, in assoluta continuità con la linea tracciata dal precedente ministro degli Interni Marco Minniti, porta avanti. E non un è caso che una valutazione del genere arrivi da Palermo. Dove il fenomeno della tratta di esseri umani, seppur sottovalutato, è molto presente. Basti pensare che secondo i dati diffusi da Pascoal nel 2013 sono appena 434 le donne nigeriane che sono entrate in Europa, mentre nel 2016 aumentano vertiginosamente a 11.009.  A ciò va aggiunto il ruolo di Black Axe, la potente e violente mafia nigeriana che, specie a Ballarò, ha un ruolo preminente nello sfruttamento e nella gestione della prostituzione.

Abbonati a MeridioNews per continuare a leggere l'articolo

È gratis per i primi 30 giorni

Un piccolo sostegno a fronte di un grande lavoro: per leggere il giornale dal tuo smartphone, dopo 3 contenuti gratuiti ogni mese, ti chiediamo un contributo. In cambio non vedrai pubblicità invasiva e potrai scoprire tutti i nostri approfondimenti esclusivi.

Scopri di più

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si è votato in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Il percorso di avvicinamento e il nuovo volto delle amministrazioni. Speciali amministrative 2018

Elezioni Politiche 2018

Il 4 marzo si vota per il rinnovo di Camera e Senato. In Sicilia possibile testa a testa tra centrodestra e M5s

Elezioni regionali 2017

Un gioco di incastri traballante: senza alleanze e candidature certe, a due mesi dal voto. La possibilità è che la campagna elettorale abbia gli stessi protagonisti di cinque anni fa: Giancarlo Cancelleri (M5s), unico candidato certo; l'uscente Rosario Crocetta, Nello Musumeci e forse anche Claudio ...

Elezioni comunali 2017 in Sicilia

Si vota l'11 giugno 2017 in 132 Comuni in tutta l'Isola, che dovranno eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Tra le sfide più importanti Palermo e Trapani. Nel Messinese occhi puntati su Cesarò e Lipari, nell'Agrigentino su Sciacca, nel Catanese su Paternò e ...

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×