Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Palermo

Piano Battaglia, riparte la stagione sciistica
«Madonie meta turistica 365 giorni all'anno»

Il governo regionale ha approvato quanto richiesto dalla Città metropolitana in ordine alla delimitazione delle piste ai fini della sicurezza e ha messo a disposizione le risorse necessarie per rendere l'area un polo di attrazione naturalistico ed escursionistico

Stefania Brusca

Riparte la stagione sciistica a Piano Battaglia, anche se con un ritardo non di poco conto. Turisti e appassionati della neve infatti popolano di solito la località delle Madonie già dai primi giorni di dicembre. Quest'anno però c'è stato un allungamento notevole dei tempi dovuto a lungaggini burocratiche. La situazione si è sbloccata un paio di giorni fa con la firma della convenzione fra la città metropolitana di Palermo e la Piano Battaglia srl, gestore degli impianti di risalita. Adesso sarà la stessa società di gestire anche le piste. Per la buona riuscita del progetto di rilancio però si attendeva il via libera da parte della Regione, che ha messo a disposizione i fondi necessari grazie alla sinergia tra Assessorato al Territorio e quello al Turismo in collaborazione con l'Ente Parco Madonie.

«Il Governo regionale – afferma l’assessore regionale al Turismo Sandro Pappalardo - ha approvato quanto richiesto dalla Città metropolitana in ordine alla delimitazione delle piste ai fini della sicurezza nonché le risorse necessarie per far funzionare al meglio la stazione sciistica durante tutto il corso dell’anno. Piano Battaglia non sarà soltanto una meta turistica invernale ma un eccellente polo di attrazione naturalistico ed escursionistico per gli sportivi ed appassionati di escursionismo».

Dalla Regione sottolineano che si punta non soltanto a garantire il turismo nella zona nel periodo invernale ma anche durante tutto l'anno. «Siamo riusciti ad avviare un percorso che ha visto prima un impegno della Giunta regionale per individuare le zone sciabili  - spiega l'assessore regionale al Territorio e Ambiente Toto Cordaro - e immediatamente dopo la soluzione economica attraverso lo stanziamento di 300 mila euro per ciascuno dei prossimi tre anni da parte del Governo regionale, approvato successivamente dal Parlamento».

Riparte, dunque, la stagione sciistica a Piano Battaglia «con l’obiettivo che dall’anno prossimo le Madonie possano diventare meta turistica 365 giorni all’anno - conclude Cordaro - grazie agli straordinari centri storici di quei luoghi e alle straordinarie comunità e alle caratteristiche ambientali-paesaggistiche, che ne fanno un sito di riferimento per gli sport invernali. Il tutto, finalmente, condito da un’organizzazione all’altezza».

Quanto definito in questi giorni è segno che qualcosa si muove nel territorio delle Madonie. È di oggi infatti la notizia dello sblocco delle opere che riguardano sei assi viari in diverse località dell'area, tra cui anche Piano Battaglia, da realizzare con uno stanziamento di dieci milioni di fondi europei.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si è votato in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Il percorso di avvicinamento e il nuovo volto delle amministrazioni. Speciali amministrative 2018

Elezioni Politiche 2018

Il 4 marzo si vota per il rinnovo di Camera e Senato. In Sicilia possibile testa a testa tra centrodestra e M5s

Elezioni regionali 2017

Un gioco di incastri traballante: senza alleanze e candidature certe, a due mesi dal voto. La possibilità è che la campagna elettorale abbia gli stessi protagonisti di cinque anni fa: Giancarlo Cancelleri (M5s), unico candidato certo; l'uscente Rosario Crocetta, Nello Musumeci e forse anche Claudio ...

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews