Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Palermo

Regina Margherita senza riscaldamento
Da 10 anni tutte le richieste inascoltate

L'ultima sollecitazione è del consigliere comunale Paolo Caracausi. Il 9 gennaio scorso, la dirigente scolastica Maria Pia Blandano aveva scritto alle autorità segnalando il problema che va avanti da troppo tempo e non è stato risolto

Fabio Geraci

L'istituto magistraleRegina Margherita di Palermo è senza riscaldamento sia nella sede centrale di piazzetta San Salvatore che nei plessi di Origlione, Protonotaro e Cascino. La denuncia è del segretario provinciale di Idv, Paolo Caracausi, che ha spiegato la situazione in cui vivono gli studenti.   

«Gli studenti del liceo Regina Margherita di Palermo - scrive Caracausi in un comunicato - sono costretti da settimane a vivere una situazione paradossale: il loro istituto, nonostante lo chieda da dieci anni, non ha un impianto di riscaldamento e quello elettrico non riesce a supportare eventuali stufe. La conseguenza è che le ragazze e i ragazzi sono costretti a subire il freddo e che le lezioni terminano spesso prima del previsto, arrecando enormi disagi alle famiglie».

In effetti la situazione era già stata segnalata il 9 gennaio scorso dalla dirigente scolastica, Maria Pia Blandano, con una lettera inviata al Prefetto Antonella De Miro; al sindaco Orlando, al dirigente dell'Edilizia scolastica della città metropolitana, Claudio Delfino, e al responsabile del servizio di prevenzione e protezione, ingegnere Antonio Franco. 

«Si segnala il grave stato di disagio in cui si trova tutta la popolazione scolastica, provocato dalla mancanza di impianto di riscaldamento - si legge - Dal 2009 sono stati progettati e programmati i lavori per la realizzazione dell’impianto di riscaldamento, lavori mai iniziati. Inoltre si fa presente che l’impianto elettrico esistente non è in grado di sopportare il carico di possibili apparecchi di riscaldamento, da collocare nelle aule e negli spazi comuni. La presenza di alunni disabili non autonomi, rende la situazione ancora più problematica. Al fine di salvaguardare la salute degli alunni e del personale scolastico e permettere un sereno svolgimento delle attività didattiche, si chiede di intervenire con urgenza per risolvere il problema in via provvisoria e successivamente in via definitiva». 

Un appello, a quanto sembra, rimasto finora inascoltato e rilanciato oggi dal consigliere comunale per chiedere che si attivi al più presto l'amministrazione. «Parliamo di un liceo che ospita migliaia di studenti – conclude Caracausi – ed è incomprensibile la mancanza di un adeguato impianto di riscaldamento. Chiediamo al sindaco metropolitano, Leoluca Orlando, di intervenire al più presto».

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si è votato in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Il percorso di avvicinamento e il nuovo volto delle amministrazioni. Speciali amministrative 2018

Elezioni Politiche 2018

Il 4 marzo si vota per il rinnovo di Camera e Senato. In Sicilia possibile testa a testa tra centrodestra e M5s

Elezioni regionali 2017

Un gioco di incastri traballante: senza alleanze e candidature certe, a due mesi dal voto. La possibilità è che la campagna elettorale abbia gli stessi protagonisti di cinque anni fa: Giancarlo Cancelleri (M5s), unico candidato certo; l'uscente Rosario Crocetta, Nello Musumeci e forse anche Claudio ...

Elezioni comunali 2017 in Sicilia

Si vota l'11 giugno 2017 in 132 Comuni in tutta l'Isola, che dovranno eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Tra le sfide più importanti Palermo e Trapani. Nel Messinese occhi puntati su Cesarò e Lipari, nell'Agrigentino su Sciacca, nel Catanese su Paternò e ...

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×