Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Palermo

Basile racconta la tradizione culinaria di Palermo
Due gli appuntamenti al Sanlorenzo Mercato

Le storie di taverna «cantate» dalla voce unica della Palermo che fu, studioso della cultura siciliana e tra i massimi esperti della storia della città. Il 6 febbraio e il 19 marzo nell'osteria del Mercato tra le pietanze che mangiavano i nostri nonni

Gaetano Càfici

La «taverna» al centro del mondo dell'antica cucina siciliana raccontata dalla voce dello scrittore e storico cultore delle nostre tradizioni, Gaetano Basile.

Come nasce il «falsomagro?» Perché si dice «pasta agglassata?» Perché la chiamiamo «melanzana alla parmigiana» se quando fu inventata il parmigiano non esisteva ancora? Perché si chiama «pasta alla palina?» Cos’hanno a che fare i «ciciri» con la dominazione francese a Palermo?

Dietro ognuna di queste domande si fondono pezzi di vita di Palermo. Storie che un tempo avevano un luogo fisico: la taverna. E adesso, invece, quello spazio si potrà vivere al Sanlorenzo Mercato, in via San Lorenzo 288 a Palermo. Storie di taverna, dunque, con due appuntamenti a tavola, il 6 febbraio e il 19 marzo, per mangiare nell’osteria del Mercato alcuni dei piatti storici della nostra tradizione, raccontati attraverso ricette originali, ricostruite dal percorso storiografico di Basile. Ogni pietanza sarà come la pagina di un libro affascinante, tutto da scoprire, per provare la sensazione di mangiare esattamente le stesse cose che mangiavano i nostri nonni e i nonni dei nostri nonni.

Le cene, a numero chiuso e ingresso limitato, con un massimo di cinquanta posti, avranno dei menù speciali e ogni portata sarà raccontata e descritta da Gaetano Basile, tra curiosità, documenti inediti, aneddoti divertenti, testimonianze storiche ufficiali e oggetti originali recuperati.

«A Palermo la taverna, dalla parola latina taberna, – dice  Basile – è luogo dove si beve pagando, talvolta trovasi da mangiare.  Un termine vecchio di oltre duemila anni. Non furono locali malfamati come si è indotti a credere giacché ben frequentati, e concentravano anche funzioni sociali oggi assolte ad esempio da bar e paninerie. A Palermo le taverne furono celebri e celebrate fin dal XIII secolo. L’abate Meli e il professore Pitré ricordano per esempio quella della Za Sciaveria. Della celeberrima Musica d’Orfeo (per il murales che la decorava) resta solo il nome a una traversa di corso dei Mille, ma molte altre sono rimaste nei ricordi o nelle testimonianze di chi le ha vissute».

Quindi un modo per ritornare alla memoria di quei luoghi che narrano di una Palermo ormai dimenticata, dove la taverna era momento, oltre che ludico e godereccio, soprattutto di aggregazione. Un tempo dove per fortuna o per sfortuna i cellulari non esistevano ancora.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si è votato in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Il percorso di avvicinamento e il nuovo volto delle amministrazioni. Speciali amministrative 2018

Elezioni Politiche 2018

Il 4 marzo si vota per il rinnovo di Camera e Senato. In Sicilia possibile testa a testa tra centrodestra e M5s

Elezioni regionali 2017

Un gioco di incastri traballante: senza alleanze e candidature certe, a due mesi dal voto. La possibilità è che la campagna elettorale abbia gli stessi protagonisti di cinque anni fa: Giancarlo Cancelleri (M5s), unico candidato certo; l'uscente Rosario Crocetta, Nello Musumeci e forse anche Claudio ...

Elezioni comunali 2017 in Sicilia

Si vota l'11 giugno 2017 in 132 Comuni in tutta l'Isola, che dovranno eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Tra le sfide più importanti Palermo e Trapani. Nel Messinese occhi puntati su Cesarò e Lipari, nell'Agrigentino su Sciacca, nel Catanese su Paternò e ...

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×