Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Palermo

Blutec, tensione tra i lavoratori per lo stallo dell'azienda
Cgil: «Vertenza di 10 anni, in cui la Regione è assente»

«L'azienda non sta rispettando nessuno degli impegni assunti al Mise a metà dicembre» affermano i sindacalisti De Palma e Mastrosimone. Per i mille lavoratori dell'ex stabilimento Fiat a rischio anche il rinnovo della cassa integrazione per il 2019

Andrea Turco

La vertenza infinita. Parafrasando il titolo di un noto cult degli anni '80, potrebbe intitolarsi la riconversione dello stabilimento ex Fiat di Termini Imerese. Sono passati otto anni dall'addio dell'azienda automobilistica - e oltre dieci dall'annuncio, arrivato nel settembre 2008 - ma ad oggi non si intravedono spiragli positivi. Col nuovo anno per i mille lavoratori ex Fiat la tensione resta sempre uguale. E a livelli perennemente alti. Questa mattina le lavoratrici e i lavoratori Blutec si sono riuniti in assemblea davanti ai cancelli dello stabilimento del palermitano: un incontro molto partecipato, da cui è emersa grande preoccupazione per il futuro di tutti i 694 lavoratori, a cui si aggiungono i 300 dell'indotto. Un'assemblea mattutina piuttosto serrata, con i lavoratori che dopo il turno sono rientrati melanconici al posto di lavoro.

«L'azienda non sta rispettando nessuno degli impegni assunti al Mise a metà dicembre su Metàsalute, sulla copertura di Cometa (il trattamento di fine rapporto che viene trasferito sul fondo complementare ... ndr), sulla corresponsione del welfare aziendale e sul pagamento degli stipendi entro il 15 gennaio per i 130 lavoratori rientrati in fabbrica» dichiarano in una nota congiunta Michele De Palma, segretario nazionale della Fiom-Cgil e Roberto Mastrosimone, segretario generale Fiom Sicilia. «L'azienda, inoltre, non sembra aver versato la prima rata a Invitalia di 4,5 milioni di euro, dei 21 milioni di euro in totale da restituire. Il rischio è che salti tutto il percorso di reindustrializzazione e di rioccupazione che riguarda complessivamente mille lavoratori. Riteniamo che questa situazione di incertezza possa creare problemi anche per il rinnovo della cassa integrazione per il 2019, su cui c'è già un accordo ma siamo in attesa del decreto. Oltretutto, per i 62 lavoratori della Ssa e della Manital, a cui è scaduta la Naspi il 31 dicembre 2018, nonostante l'impegno annunciato dal ministro Di Maio, non si è proceduto al rinnovo».

Blutec è stata convocata per il 24 gennaio al ministero dello Sviluppo Economico e del Lavoro per altri stabilimenti, ma certamente quello di Termini resta tra i più complicati. Eppure su ciò, dopo una serie estenuante di incontri a Roma, tutto torna a tacere. «Se in settimana non arriverà la convocazione al Mise - dice Mastrosimone - la prossima settimana organizzeremo iniziative di protesta sotto la sede della Regione Siciliana. Il vero problema infatti è la Regione, completamente assente in questa vertenza. Perché al di là delle innegabili difficoltà di Blutec, ci sono comunque mille lavoratori a rischio. Musumeci qui non si è mai visto, così come un qualunque assessore, in un anno e mezzo». 

Flashnews

Tutte le Flash

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si è votato in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Il percorso di avvicinamento e il nuovo volto delle amministrazioni. Speciali amministrative 2018

Elezioni Politiche 2018

Il 4 marzo si vota per il rinnovo di Camera e Senato. In Sicilia possibile testa a testa tra centrodestra e M5s

Elezioni regionali 2017

Un gioco di incastri traballante: senza alleanze e candidature certe, a due mesi dal voto. La possibilità è che la campagna elettorale abbia gli stessi protagonisti di cinque anni fa: Giancarlo Cancelleri (M5s), unico candidato certo; l'uscente Rosario Crocetta, Nello Musumeci e forse anche Claudio ...

Elezioni comunali 2017 in Sicilia

Si vota l'11 giugno 2017 in 132 Comuni in tutta l'Isola, che dovranno eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Tra le sfide più importanti Palermo e Trapani. Nel Messinese occhi puntati su Cesarò e Lipari, nell'Agrigentino su Sciacca, nel Catanese su Paternò e ...

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere su smartphone e tablet le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.