Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Palermo

A Castelbuono consegnate cartelle Tares dopo sei anni
Per Adiconsum «prescritte», Comune: «Spedite in tempo»

Secondo l’associazione gli avvisi di accertamento sono fuori tempo massimo in quanto notificati dopo il termine di 5 anni e rende noto che è possibile proporre reclamo-mediazione. Il consigliere Andrea Prestianni: «Ci auguriamo che il confronto sia positivo»

Sofia D'Arrigo

Potrebbero essere costretti a corrispondere una tassa andata in prescrizione i cittadini di Castelbuono. Una denuncia dell’Adiconsum spiega infatti che, non per la prima volta, i contribuenti si vedono recapitato l’avviso di accertamento da parte del Comune, con il quale si richiede il pagamento della Tares (tributo comunale sui rifiuti), oggi Tari.

«Anche quest’anno si ripete la storia degli anni passati - commenta Marco Stassi, presidente Adiconsum Palermo - come augurio di buon anno, i contribuenti del comune di Castelbuono si sono visti recapitare gli avvisi di accertamento Tares, relativa all’anno 2013». Secondo l’associazione tale tassa invece è da considerarsi prescritta in quanto notificata dopo il termine di 5 anni. Informano pertanto che è possibile proporre reclamo-mediazione al Comune di Castelbuono entro 60 giorni dalla notifica dell’avviso e chiedere l’annullamento dell’atto notificato.

Il gruppo di maggioranza Democratici per Castelbuono auspica invece al dialogo tra le parti: «Le cartelle sono state mandate entro il 31/12 ma con la postalizzazione sono arrivate nel 2019, prescritte - spiega il consigliere Andrea Prestianni - Riteniamo legittimo il pensiero dell'Adiconsum e ci auguriamo che il confronto sia positivo».

L'associazione mette a disposizione i propri legali, l’avvocato Salvatrice Coco, nella sede territoriale di Castelbuono in Via Mustafà n. 15, per verificare eventuali anomalie al fine di aprire un tavolo di confronto con l’amministrazione Comunale e supportare i contribuenti destinatari degli avvisi.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si è votato in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Il percorso di avvicinamento e il nuovo volto delle amministrazioni. Speciali amministrative 2018

Elezioni Politiche 2018

Il 4 marzo si vota per il rinnovo di Camera e Senato. In Sicilia possibile testa a testa tra centrodestra e M5s

Elezioni regionali 2017

Un gioco di incastri traballante: senza alleanze e candidature certe, a due mesi dal voto. La possibilità è che la campagna elettorale abbia gli stessi protagonisti di cinque anni fa: Giancarlo Cancelleri (M5s), unico candidato certo; l'uscente Rosario Crocetta, Nello Musumeci e forse anche Claudio ...

Elezioni comunali 2017 in Sicilia

Si vota l'11 giugno 2017 in 132 Comuni in tutta l'Isola, che dovranno eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Tra le sfide più importanti Palermo e Trapani. Nel Messinese occhi puntati su Cesarò e Lipari, nell'Agrigentino su Sciacca, nel Catanese su Paternò e ...

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×