Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Palermo

Frana parte del costone tra Baida e Boccadifalco
Figuccia vs Orlando: «Pensa solo alle passerelle»

Al momento del crollo non transitava nessuno e non risultano persone coinvolte. Il tratto stradale, che è stato chiuso al traffico delle auto, è quello che interessa la via Ruffo di Calabria. I vigili urbani del Comune hanno collocato la rete arancione per delimitare l'area

Gaetano Càfici

«È bastata qualche goccia di pioggia e mezzo costone tra Baida e Boccadifalco è venuto giù come un castello di sabbia, provocando la chiusura al traffico automobilistico la via Ruffo di Calabria e, soprattutto, mettendo in seria apprensione i residenti della zona». A denunciare l'accaduto è Sabrina Figuccia, consigliera comunale dell’Udc a Sala delle Lapidi.

Il fatto è accaduto ieri sera e dopo il crollo, su un lungo tratto della strada, il Comune ha disposto il blocco del transito alle auto e posizionato la rete arancione per delimitare l'area. In quel momento nel tratto interessato non transitavano persone e, quindi, nessuno è rimasto coinvolto nella frana.

Polemica la consigliera Figuccia che parla di «un accorgimento buono soltanto per l’immediato, ma certo non risolutivo del problema, considerato che già qualche mese fa, nel giugno 2018, l'amministrazione comunale aveva pubblicato un avviso scioccante, con il quale consigliava i cittadini a trasferire le camere da letto nelle stanze più distanti dal monte». 

E poi l'attacco al primo cittadino di Palermo: «Ma è proprio necessario aspettare che ci scappi il morto affinché il Comune intervenga? Che aspetta il sindaco, che ha la responsabilità dell’incolumità dei palermitani, a provvedere a mettere in sicurezza il costone? Probabilmente - conclude Sabrina Figuccia - Orlando è troppo occupato a fare comizi in tv e passerelle sui giornali per cercare di risolvere concretamente i veri problemi della città».

Flashnews

Tutte le Flash

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si è votato in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Il percorso di avvicinamento e il nuovo volto delle amministrazioni. Speciali amministrative 2018

Elezioni Politiche 2018

Il 4 marzo si vota per il rinnovo di Camera e Senato. In Sicilia possibile testa a testa tra centrodestra e M5s

Elezioni regionali 2017

Un gioco di incastri traballante: senza alleanze e candidature certe, a due mesi dal voto. La possibilità è che la campagna elettorale abbia gli stessi protagonisti di cinque anni fa: Giancarlo Cancelleri (M5s), unico candidato certo; l'uscente Rosario Crocetta, Nello Musumeci e forse anche Claudio ...

Elezioni comunali 2017 in Sicilia

Si vota l'11 giugno 2017 in 132 Comuni in tutta l'Isola, che dovranno eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Tra le sfide più importanti Palermo e Trapani. Nel Messinese occhi puntati su Cesarò e Lipari, nell'Agrigentino su Sciacca, nel Catanese su Paternò e ...

I siciliani a Rio 2016

Alle Olimpiadi di Rio De Janeiro, tra gli atleti italiani, anche diversi siciliani. Un viaggio lungo, fatto anche delle loro storie

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×