Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Palermo

Manovale ucciso a Belmonte, si indaga su mafia
L'uomo è stato colpito da numerosi colpi di pistola

Vincenzo Greco, di 36 anni, è stato ucciso ieri a bordo del suo fuoristrada sulla strada provinciale per Santa Cristina Gela. La vittima, che non ha precedenti penali, era genero di Filippo Casella, ucciso a sua volta nel marzo '94 

Redazione

Puntano a contesti mafiosi, per ora, le indagini sull'omicidio di Vincenzo Greco, 36 anni, il manovale edile crivellato con colpi di pistola ieri a bordo del suo fuoristrada sulla strada provinciale che collega Belmonte Mezzagno a Santa Cristina Gela, nel palermitano. Le indagini sono in mano alla direzione distrettuale antimafia del capoluogo e ai carabinieri. 

La vittima, che non ha precedenti penali, era genero di Filippo Casella (e non Cassella come scritto in precedenza), ucciso a sua volta nel marzo '94 quando aveva 32 anni mentre si trovava in via Gaetano Costa (procuratore di Palermo ucciso dalla mafia) a Belmonte Mezzagno con l'amico Giuseppe di Lorenzo che venne ferito. Alcuni giorni prima, a febbraio, sempre nel paese vennero uccisi Giuseppe e Giovanni Tumminia, padre e figlio. Nel dicembre scorso, dopo l'arresto insieme ad altri capimafia che avrebbero formato una sorta di nuova commissione di Cosa nostra (la cosiddetta Cupola 2.0), ha cominciato a collaborare con i magistrati Francesco Colletti, boss di Villabate.

All'interno dell'auto della vittima sono stati trovati un panetto di droga, cinquemila euro in contanti e tre armi rinvenuti in un casolare. Le armi sono una pistola giocattolo e due fucili che potrebbero essere stati utilizzati per una rapina. Una ipotesi su cui sono in corso accertamenti. Ufficialmente incensurato Greco coltivava terreni, ma potrebbe essere coinvolto nel giro dello spaccio di droga. Le modalità con cui è stato ucciso il 36enne, genero di un esponente di spicco della mafia ucciso 25 anni fa, sono di tipo mafioso, tuttavia gli investigatori stanno lavorando su tutti i fronti. In particolare per verificare se non abbia pagato una partita di droga o, ancora, se abbia potuto commettere uno sgarbo nei confronti di qualcuno. Le indagini sono coordinate dal procuratore aggiunto Salvatore De Luca e dai sostituti Bruno Brucoli e Gaspare Spedale. 

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si è votato in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Il percorso di avvicinamento e il nuovo volto delle amministrazioni. Speciali amministrative 2018

Elezioni Politiche 2018

Il 4 marzo si vota per il rinnovo di Camera e Senato. In Sicilia possibile testa a testa tra centrodestra e M5s

Elezioni regionali 2017

Un gioco di incastri traballante: senza alleanze e candidature certe, a due mesi dal voto. La possibilità è che la campagna elettorale abbia gli stessi protagonisti di cinque anni fa: Giancarlo Cancelleri (M5s), unico candidato certo; l'uscente Rosario Crocetta, Nello Musumeci e forse anche Claudio ...

Elezioni comunali 2017 in Sicilia

Si vota l'11 giugno 2017 in 132 Comuni in tutta l'Isola, che dovranno eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Tra le sfide più importanti Palermo e Trapani. Nel Messinese occhi puntati su Cesarò e Lipari, nell'Agrigentino su Sciacca, nel Catanese su Paternò e ...

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×