Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Palermo

Pani ca meusa, il cibo di strada in Sicilia
Lo street food ora protagonista in un libro

Il saggio di Rosario Ribbene torna in libreria. Non libro di gastronomia né un ricettario, ma piuttosto una passeggiata letteraria sul variopinto universo della cucina di strada siciliana che ancora oggi conserva un carattere fortemente artigianale

Fabio Geraci

A poco più di un anno dalla sua presentazione ritorna sulla scena libraria Pani câ Meusa-Il cibo di strada in Sicilia, saggio di Rosario Ribbene sullo street food palermitano e siciliano. Non un libro di gastronomia, né tantomeno uno degli innumerevoli ricettari per preparare cibi di strada, ma piuttosto una passeggiata letteraria sul variopinto universo della cucina di strada siciliana attraverso un itinerario tratteggiato con un linguaggio giornalistico, semplice e immediato, capace di raccontare quel mondo vario e vivace degli ambulanti e piccoli putiari che oggi si è trasformato in aziende piccole e medie per la produzione e commercializzazione di prodotti gastronomici tradizionali, ma che ancora conservano un carattere fortemente artigianale.

Quartieri, strade, vicoli, piazze e scorci di Palermo e di una Sicilia capace di dare nuovo slancio alla sua economia attraverso la riscoperta di pietanze semplici come la panella, la scaccia, lo sfincione, il cudduruni, la sasizza, solo per citare alcuni rappresentanti della folta schiera di cui viene dato conto nel contesto di questo racconto, senza tralasciare il caffè, il gelato, i sorbetti e persino i maccheroni.

Il libro è in doppia lingua - essendo integralmente tradotto in inglese - con note esplicative di tutti i cibi di strada. Pani câ Meusa - La cucina di strada in Sicilia è illustrato con i suggestivi disegni a china di Rodo Santoro, architetto, saggista, pittore e scenografo che è stato direttore artistico di alcune edizioni del Festino di Santa Rosalia, ha restaurato la Vara e due Giganti a cavallo che caratterizzano la Festa dell’Assunta di Messina e i più grandi castelli feudali di Sicilia come Caccamo, Castelbuono e Acate nonché la fortezza di Castellammare nel porto antico di Palermo. 

«Sono felice per questo inaspettato successo – dice Rosario Ribbene – e per questo ho espresso il desiderio di continuare l’opera di trasmissione di questo ambito della cultura siciliana sia tra gli abitanti dell’Isola, sia nel resto d’Italia, sia all'estero. La Sicilia è una terra che va riscoperta e valorizzata anche attraverso la semplicità del cibo di strada e dei cucinieri che un tempo sfoggiavano la loro maestria divenuta oggi un cult dello stile alimentare mondiale».

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si è votato in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Il percorso di avvicinamento e il nuovo volto delle amministrazioni. Speciali amministrative 2018

Elezioni Politiche 2018

Il 4 marzo si vota per il rinnovo di Camera e Senato. In Sicilia possibile testa a testa tra centrodestra e M5s

Elezioni regionali 2017

Un gioco di incastri traballante: senza alleanze e candidature certe, a due mesi dal voto. La possibilità è che la campagna elettorale abbia gli stessi protagonisti di cinque anni fa: Giancarlo Cancelleri (M5s), unico candidato certo; l'uscente Rosario Crocetta, Nello Musumeci e forse anche Claudio ...

Elezioni comunali 2017 in Sicilia

Si vota l'11 giugno 2017 in 132 Comuni in tutta l'Isola, che dovranno eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Tra le sfide più importanti Palermo e Trapani. Nel Messinese occhi puntati su Cesarò e Lipari, nell'Agrigentino su Sciacca, nel Catanese su Paternò e ...

I siciliani a Rio 2016

Alle Olimpiadi di Rio De Janeiro, tra gli atleti italiani, anche diversi siciliani. Un viaggio lungo, fatto anche delle loro storie

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×