Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Palermo

Orchestra Sinfonica Siciliana: è caso politico
Proteste per la rimozione del sovrintendente

I vertici del teatro Politeama Garibaldi sono stati licenziati e devono cambiare ma, intanto, la Foss è guidata da un commissario ad acta nominato dall'assessore regionale al Turismo. In queste condizioni andranno in scena i concerti del 30 dicembre e dell'1 gennaio

Fabio Geraci

L'orchestra suona senza sosta ma, nel frattempo, i vertici del teatro Politeama Garibaldi sono stati licenziati e devono cambiare. E così la Fondazione Orchestra Sinfonica Siciliana dovrà gestire gli appuntamenti delle feste e del Concerto di Capodanno senza il sovrintendente Giorgio Pace e il suo consiglio d'amministrazione. 

La Regione, nonostante le rassicurazioni dell'assessorato al Turismo, ha prima chiesto e ottenuto le dimissioni della maggioranza dei membri del CdA e poi ha sollevato il sovrintendente dal suo incarico nominando un commissario ad acta. Insomma, un caso politico. Hanno protestato i dipendenti, i sindacati e gli orchestrali; l'ex assessore regionale al Turismo di area Dem, Anthony Barbagallo che aveva nominato Pace; i grillini e perfino il sindaco Leoluca Orlando si è schierato a favore di Pace: «Non posso che esprimere apprezzamento per l’opera di Giorgio Pace e per l'impegno di artisti e lavoratori che in questi anni sono riusciti a portare la Foss fuori da una palude che stava segnando la fine di questa storica presenza culturale in città. Mi auguro che nessuna scelta politica condanni l'Orchestra sinfonica ad un ritorno al passato e alla mortificazione del ruolo e delle professionalità dei suoi artisti e lavoratori, che il Sovrintendente Pace ha saputo invece cogliere e valorizzare». 

Fin qui le scelte, avallate dal presidente Musumeci, che potrebbe nominare Ester Bonafede, ex sovrintendente della Fondazione nonché ex assessore regionale in quota Udc. Una designazione politica così come sarebbe quella di Andrea Peria, uomo vicino al presidente dell'Ars, Gianfranco Miccichè. Nell'ombra l'identikit di un outsider, ovvero di un nome tutto da scoprire per placare il malcontento, o la decisione di affidarsi a un bando pubblico - come sembra più probabile - per scegliere la migliore professionalità del settore. 

Resta il fatto che attualmente la «Foss» è nelle mani di un commissario ad acta, che peraltro è un funzionario dell'assessorato regionale al Turismo, privata della guida di Giorgio Pace che, secondo gli addetti ai lavori, avrebbe risanato e rilanciato l'Ente in crisi. Per l'ordinaria amministrazione è stato scelto Massimo Provenza, già direttore amministrativo, che reggerà le sorti della Fondazione fino alla nomina del nuovo consiglio d'amministrazione e quindi del sovrintendente. In queste condizioni l'Orchestra Sinfonica andrà in scena il 30 dicembre alle 11 per la replica dei tradizionali canti natalizi. Un concerto che il 23 ha già registrato il tutto esaurito ed è impreziosito dal coro di voci bianche della Fondazione diretto dal maestro Fabio Ciulla. 

L'apertura del nuovo anno avverrà invece il primo gennaio del 2019 quando alle 18, al Politeama, si eseguirà il classico e popolare concerto di Capodanno, quest’anno dedicato alla musica della Belle Époque di tradizione austro-ungarica con Valzer e Polke tratti da arie d’operetta celebri. Sarà la chiusura di un ciclo in attesa che la situazione della Foss si normalizzi.

Flashnews

Tutte le Flash

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si è votato in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Il percorso di avvicinamento e il nuovo volto delle amministrazioni. Speciali amministrative 2018

Elezioni Politiche 2018

Il 4 marzo si vota per il rinnovo di Camera e Senato. In Sicilia possibile testa a testa tra centrodestra e M5s

Elezioni regionali 2017

Un gioco di incastri traballante: senza alleanze e candidature certe, a due mesi dal voto. La possibilità è che la campagna elettorale abbia gli stessi protagonisti di cinque anni fa: Giancarlo Cancelleri (M5s), unico candidato certo; l'uscente Rosario Crocetta, Nello Musumeci e forse anche Claudio ...

Elezioni comunali 2017 in Sicilia

Si vota l'11 giugno 2017 in 132 Comuni in tutta l'Isola, che dovranno eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Tra le sfide più importanti Palermo e Trapani. Nel Messinese occhi puntati su Cesarò e Lipari, nell'Agrigentino su Sciacca, nel Catanese su Paternò e ...

I siciliani a Rio 2016

Alle Olimpiadi di Rio De Janeiro, tra gli atleti italiani, anche diversi siciliani. Un viaggio lungo, fatto anche delle loro storie

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×