Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Palermo

Pallanuoto, prima sconfitta per il Telimar
Rari Nantes Salerno si impone per 10-6

Siciliani sconfitti in Campania da un’altra delle formazioni più accreditate del torneo. Il primo ko stagionale arriva dopo tre successi consecutivi. Adesso il sette dell’Addaura è in seconda posizione, a tre lunghezze dalla capolista Latina

Luca Di Noto

Dopo tre successi di fila, arriva alla quarta giornata del campionato di serie A2, girone sud, la prima sconfitta stagionale del Telimar di Zoran Mustur che cade con il punteggio di 10-6 in casa della Rari Nantes Salerno, nel big match tra due delle sicure protagoniste della stagione. I palermitani restano così fermi a 9 punti in classifica e scendono in seconda posizione, agganciati proprio dai campani e da Messina, a tre lunghezze dalla capolista Latina.

A sbloccare il match sono proprio i padroni di casa dopo un paio di minuti con Pica, che in superiorità numerica sigla l’1-0. Il Telimar però rimane compatto e anzi trova il pari con Tuscano su uomo in più e prima della sirena passa addirittura in vantaggio con Di Patti per l’1-2 dopo i primi otto minuti. Nella seconda frazione, i campani pareggiano i conti con Luongo. La gara si gioca su ritmi serrati e i due portieri, Santini per i locali e Lamoglia per gli ospiti, fanno la differenza in più di un’occasione, tanto che a metà match il punteggio è di 2-2.

Al rientro in vasca, però, Salerno trova una certa continuità dal punto di vista realizzativo grazie alle reti di Citro e Gandini. I palermitani rispondono con Migliaccio, ma la Rari Nantes sciupa meno e prima si porta sul 5-3 con il rigore di Luongo, poi trova il +4 con Luongo e Cupic. Lo Cascio accorcia le distanze per i suoi, ma Salerno allunga ancora con il gol di Fortunato poco prima della terza sirena. L’ultimo quarto vede un tentativo di rimonta del Telimar che accorcia con Saric su rigore. I campani però ribattono con Parrilli, anche se i siciliani non si arrendono e riducono a tre i gol di distanza con Tuscano. Nel finale arriva anche la decima rete della Rari Nantes con Cupic.

Il presidente del Telimar, Marcello Giliberti, commenta così il primo ko dei suoi: «Abbiamo perso 10-6 giocando bene. Abbiamo giocato alla pari i primi due tempi e sbagliando poi troppo in fase conclusiva. Avversari fortissimi, concentratissimi e molto pragmatici. Risultato giusto rispetto a quanto espresso in acqua. Aspetto giornate in cui esprimeremo un gioco migliore».

Campolongo Hospital RN Salerno-Telimar 10-6
Parziali
: 1-2, 1-0, 6-2, 2-2

Campolongo Hospital RN Salerno: Santini, Luongo 3 (1 rig.), Gandini 2, Sanges, Scotti Galletta, Gallozzi, Fortunato 1, Cupic 2, Mauro, Parrilli 1, Spatuzzo, Pica 1, Ragosta. All. Citro

Telimar: Lamoglia, Tuscano 2, Galioto, Di Patti 1, Occhione, Lo Dico, Giliberti, Saric 1 (1 rig.), Lo Cascio 1, Tabbiani, Fabiano, Migliaccio 1, Raineri. All. Mustur

Arbitri: Polimeni e Pinato

Note: Superiorità numeriche: Campolongo Hospital Rn Salerno: 5/12 + un rigore, Telimar 2/12 + un rigore. Usciti per limiti di falli: Galioto e Di Patti (Telimar) nel terzo tempo. Spettatori 300 circa.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si è votato in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Il percorso di avvicinamento e il nuovo volto delle amministrazioni. Speciali amministrative 2018

Elezioni Politiche 2018

Il 4 marzo si vota per il rinnovo di Camera e Senato. In Sicilia possibile testa a testa tra centrodestra e M5s

Elezioni regionali 2017

Un gioco di incastri traballante: senza alleanze e candidature certe, a due mesi dal voto. La possibilità è che la campagna elettorale abbia gli stessi protagonisti di cinque anni fa: Giancarlo Cancelleri (M5s), unico candidato certo; l'uscente Rosario Crocetta, Nello Musumeci e forse anche Claudio ...

Elezioni comunali 2017 in Sicilia

Si vota l'11 giugno 2017 in 132 Comuni in tutta l'Isola, che dovranno eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Tra le sfide più importanti Palermo e Trapani. Nel Messinese occhi puntati su Cesarò e Lipari, nell'Agrigentino su Sciacca, nel Catanese su Paternò e ...

I siciliani a Rio 2016

Alle Olimpiadi di Rio De Janeiro, tra gli atleti italiani, anche diversi siciliani. Un viaggio lungo, fatto anche delle loro storie

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×