Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Palermo

Nove associazioni produttive attaccano il Comune
«Inerzia del Consiglio nei confronti delle imprese»

Con una lettera inviata al presidente di Sala delle Lapidi Totò Orlando e indirizzata anche al Sindaco di Palermo chiedono l'approvazione dei regolamenti di settore «indispensabili a garantire un'adeguata programmazione»

Gaetano Càfici

È un attacco a tutto tondo quello mosso al consiglio comunale di Palermo colpevole di «non riuscire a dare adeguate risposte alle imprese cittadine». La denuncia è di 9 associazioni che hanno inviato una lettera al presidente di Sala delle Lapidi Totò Orlando, al sindaco Leoluca Orlando e ai capigruppo consiliari.

«Siamo fortemente preoccupati per l'inerzia del consiglio comunale  - si legge nella lettera - e soprattutto per la sconfortante e inaccettabile fase di stallo dei lavori d'aula rispetto all'approvazione di regolamenti che interessano diversi settori produttivi e che continuano a trovarsi senza regole certe, indispensabili anche per un'adeguata programmazione».

«Il nostro vuole essere un appello e, anche, un richiamo alle responsabilità per far uscire dal torpore l'Aula consiliare, che appare sempre più distante dalle necessità e dai bisogni della comunità imprenditoriale palermitana». Quindi come dire un atteggiamento di apertura ma, al contempo di forte critica nei confronti dei consiglieri comunali. Un modo per dire: state a riscaldare lo scranno e non pensate ad intervenire su un tessuto economico e produttivo della città che, da anni, subisce i duri colpi della crisi economica.

«Nonostante i nostri sforzi - conclude la lettera - ci scontriamo, infatti, con lo stallo di questa assemblea consiliare che sembra non avere interesse a discutere ed approvare regolamenti nevralgici per lo sviluppo imprenditoriale della nostra città». Resta, comunque, il fatto che, lo stesso presidente del consiglio comunale Totò Orlando, sentito telefonicamente da Meridionewsha detto che «la lettera non è ancora arrivata e quando lo sarà verrà messa all'attenzione della conferenza dei capigruppo».

La lettera-appello è stata firmata dai presidenti delle associazioni, Patrizia Di Dio di Confcommercio, Alessandro Albanese di Sicindustria, Mario Attinasi di Confesercenti, Giuseppe Pezzati di Confartigianato, Giuseppe La Vecchia di Cna, Giovanni Felice di Confimprese, Maurizio Pucceri di Casartigiani, Salvatore Bivona di Cidec, e Filippo Parrino di LegaCoop Sicilia occidentale.

Flashnews

Tutte le Flash

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si è votato in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Il percorso di avvicinamento e il nuovo volto delle amministrazioni. Speciali amministrative 2018

Elezioni Politiche 2018

Il 4 marzo si vota per il rinnovo di Camera e Senato. In Sicilia possibile testa a testa tra centrodestra e M5s

Elezioni regionali 2017

Un gioco di incastri traballante: senza alleanze e candidature certe, a due mesi dal voto. La possibilità è che la campagna elettorale abbia gli stessi protagonisti di cinque anni fa: Giancarlo Cancelleri (M5s), unico candidato certo; l'uscente Rosario Crocetta, Nello Musumeci e forse anche Claudio ...

Elezioni comunali 2017 in Sicilia

Si vota l'11 giugno 2017 in 132 Comuni in tutta l'Isola, che dovranno eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Tra le sfide più importanti Palermo e Trapani. Nel Messinese occhi puntati su Cesarò e Lipari, nell'Agrigentino su Sciacca, nel Catanese su Paternò e ...

I siciliani a Rio 2016

Alle Olimpiadi di Rio De Janeiro, tra gli atleti italiani, anche diversi siciliani. Un viaggio lungo, fatto anche delle loro storie

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×