Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Palermo

Centro rifiuti Terrasini, Tar blocca autorizzazione
Entro sei mesi la sentenza definitiva sul progetto

Una parentesi di respiro per i tanti cittadini che si battono da anni per impedire la realizzazione dell’impianto, che secondo loro snaturerebbe la vocazione turistica del Comune marinaro. Un punto incassato a cinque mesi dall’approvazione della Regione

Silvia Buffa

I cittadini di Terrasini incassano il primo punto nella faticosa battaglia che li vede impegnati da mesi, ormai, contro la realizzazione del centro di stoccaggio e compostaggio dei rifiuti in contrada Paterna. Il Tar infatti per il momento ha deciso di congelare l’autorizzazione alla costruzione dell’impianto ed entro sei mesi il giudice dovrà emettere una sentenza definitiva sul progetto. «È una prima vittoria del comitato Zucco-Paterna», esultano quei cittadini che più di tutti si sono esposti, in questa protesta, fondando un comitato cittadino all'indomani del via libera a sorpresa della Regione, a luglio scorso.

Un’approvazione che aveva lasciato parecchio amaro in bocca, specie a fronte delle circostanze emerse durante le numerose conferenze di servizio, negli anni, in presenza di tecnici, esperti e amministrazione comunale. Tante anche le occasioni pubbliche, dalle manifestazioni alle sedute consiliari, in cui non si è fatto mistero delle ambiguità legate al progetto dell’impianto. E che hanno portato i cittadini prima a diffidare la Regione a revocare l’autorizzazione al progetto e poi a presentare un esposto in procura. La decisione del Tar, adesso, sembra dare un po’ di respiro a un’intera collettività che da anni chiede di essere ascoltata nella sua perentoria richiesta di salvaguardare «l’ultimo polmone verde» di Terrasini, così come la sua agricoltura sostenibile e il suo turismo.

Un progetto nato, secondo gli oppositori, sotto una cattiva stella: per l’incompletezza degli elaborati e la mancanza dello studio preliminare ambientale, che sin da subito hanno impedito di esprimere osservazioni puntuali sull'idea dell’impianto. Senza considerare, poi, che la richiesta è stata fatta da una persona, ma l’assenso rilasciato a un’altra e l’autorizzazione infine concessa a una ditta che all’epoca neppure esisteva, la Edil Ambiente. E poi la certificazione antimafia, l’assenza dell’azienda in white list e il luogo prescelto per l’eventuale realizzazione, entro il cui raggio, a meno di duecento metri, si trovano abitazioni e aziende agricole biologiche di pregio. «Non vogliamo rifiuti, vogliamo turismo», hanno sempre chiesto a gran voce i cittadini di Terrasini, nella speranza che ad avere la meglio fosse il rispetto della vocazione del Comune marinaro. Istanza che forse qualcuno inizia adesso a tenere davvero in considerazione.

Flashnews

Tutte le Flash

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si è votato in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Il percorso di avvicinamento e il nuovo volto delle amministrazioni. Speciali amministrative 2018

Elezioni Politiche 2018

Il 4 marzo si vota per il rinnovo di Camera e Senato. In Sicilia possibile testa a testa tra centrodestra e M5s

Elezioni regionali 2017

Un gioco di incastri traballante: senza alleanze e candidature certe, a due mesi dal voto. La possibilità è che la campagna elettorale abbia gli stessi protagonisti di cinque anni fa: Giancarlo Cancelleri (M5s), unico candidato certo; l'uscente Rosario Crocetta, Nello Musumeci e forse anche Claudio ...

Elezioni comunali 2017 in Sicilia

Si vota l'11 giugno 2017 in 132 Comuni in tutta l'Isola, che dovranno eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Tra le sfide più importanti Palermo e Trapani. Nel Messinese occhi puntati su Cesarò e Lipari, nell'Agrigentino su Sciacca, nel Catanese su Paternò e ...

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere su smartphone e tablet le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews